Poker. Valerio Città uno dei due “loose cannon” del prossimo Italian Big Game

[www.pokerstars.it ]Valerio “Steinerbest” Città vive in un paesino della provincia di PalermoCastelbuono, e come lavoro fa il receptionist, ma il 16 settembre, almeno per un giorno, sarà un giocatore di cash game high stakes! È lui uno dei due loose cannon del prossimo Italian Big Game in programma a Nova Gorica: “Sono contento di giocarmela tutta in quelle lunghe 4 ore! Proverò, comunque, a divertirmi, nonostante le cifre in ballo“.

steinerbest.jpg

Nel tempo libero, come si può evincere dalle foto, si dedica alla musica: “Ho una band progressive rock, Secret Inside, con cui stiamo terminando le registrazioni di un album; ma anche il giochino, ovviamente, è una gran passione!“. Al poker, infatti, ha dedicato molto tempo: “Ci sono state settimane in cui grindavo anche per 12 ore al giorno, 6 giorni su 7, principalmente tornei. Da un po’ di tempo però, per ragioni di lavoro, ho dedicato molto meno tempo al Texas Hold’em“.

Adesso si diletta nella specialità che potrebbe fargli realizzare la vincita più grande della sua carriera: “Ultimamente sono parecchio preso dal cash game 6-max e, soprattutto, heads up, che è ciò che ritengo la vera palestra del poker. 2 anni fa vivevo all’estero e giocavo ancora molti tornei, il più grande successo per me è stato un MTT da oltre 5.000 persone che mi ha premiato con $4.200, certo è stata una bella good run, ma credo anche di averlo giocato bene“.

valerio-citta.jpg

Hai mai giocato partite importanti dal vivo?
Non ho mai disputato tornei importanti, solo un Deep Stack da €200 a Namur, in Belgio, mentre per il cash game dal vivo questa è la mia prima volta, e sarà sicuramente un’occasione irripetibile!

Come consideri il tuo livello di gioco?
È nella media dei regular di PokerStars: credo di avere ancora dei leak che mi fanno perdere molto EV qua e là, ma mi piace studiare e condividere le mani con gente più esperta di me.

Ti senti pronto per l’Italian Big Game?
Non mi sento particolarmente preparato, forse lavorerò sul mindset per restare concentrato fino all’ultimo e dovrò studiare bene gli avversari.

Chi ti piacerebbe incontrare al tavolo?
Credo che Andrea Dato sia uno dei più forti in Italia e che abbia una fenomenale capacità di lettura del board! E poi è anche grazie ai suoi video che mi sono fortemente appassionato a questo gioco. Mi farebbe piacere conoscerlo di presenza.

Seguivi il Big Game in TV?
Ho visto qualche puntata. Ricordo che sono stato colpito dall’iperaggressività di Tony G, che era capace di mettere in difficoltà non solo i Loose Cannon ma anche i colleghi professionisti con bet e raise enormi su tutte le street, sia in bluff che per valore.

Chi è il tuo giocatore preferito?
Forse cado sul banale ma Daniel Negreanu per me è il numero 1. Ha una apacità di leggere sia l’oppo che il board semplicemente fuori dal comune! Inoltre credo sia un fenomeno anche nel cogliere i tell degli avversari.

Giocherai il Sunday Million?
Ci proverò tramite satellite un paio di volte. Poi, ovviamente, rivaluterò la situazione dopo il 15 settembre.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Far sì che la musica della mia band sia ascoltata ed apprezzata in giro per il mondo, mi impegnerò a fondo per riuscirci!

E se vincessi un paio di stack al Big Game che faresti?

Probabilmente userei uno stack per finanziare il progetto con la mia band, terminando la produzione in uno studio serio. L’altro lo dividerei tra bankroll e cashout.

Ti accompagnerà qualcuno a Nova Gorica?
La mia ragazza, se non sarà massacrata dagli impegni universitari!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.