Ypsigrock Festival 2018. Ecco la line up completa

By on 2 luglio 2018

YPSIGROCK è felice di annunciare l’ingresso in line up di:

BOB LOG III

RANDOM RECIPE

ALFIO ANTICO

AMA LOU
DATA UNICA E DEBUTTO IN ITALIA

LNDFK
VINCITRICE “AVANTI IL PROSSIMO…2018

MAKAI
VINCITORE “AVANTI IL PROSSIMO…2018

MR EVERETT
MENZIONE SPECIALE “AVANTI IL PROSSIMO…2018

HER SKIN
MENZIONE SPECIALE “AVANTI IL PROSSIMO…2018

 

che si aggiungono ai già annunciati

 

THE JESUS AND MARY CHAIN (UNICA DATA ESTIVA  IN ITALIA), THE HORRORS (DATA UNICA IN ITALIA), AURORA (DATA UNICA E DEBUTTO IN ITALIA), THE RADIO DEPT. (DATA UNICA IN ITALIA), VESSELS, SEUN KUTI & EGYPT 80, ALGIERS (DATA UNICA IN ITALIA), …AND YOU WILL KNOW US BY THE TRAIL OF DEAD,  YOUNGR (DATA UNICA E DEBUTTO IN ITALIA), CONFIDENCE MAN (DATA UNICA E DEBUTTO IN ITALIA), HER (UNICA DATA ESTIVA IN ITALIA), BLUE HAWAII (DATA UNICA IN ITALIA), GIRLS NAMES (DATA UNICA IN ITALIA), SHAME, KELLY LEE OWENS (DATA UNICA IN ITALIA)

 

3-DAY PASS, DAY TICKET E CAMPING PASS DISPONIBILI SU www.ypsigrock.it tramite i CIRCUITI VIVATICKET, FESTICKET E LIVETICKET

 

Castelbuono (PA), 2 luglio 2018. Si completa, con gli ultimi ingressi in line up di oggi, il cast della XXII edizione di Ypsigrock, il boutique festival dell’estate Italiana che si svolgerà dal 9 al 12 agosto nei suggestivi angoli di Castelbuono, nel Parco della Madonie. La direzione artistica, infatti, annuncia oggi l’ingresso nella lineup 2018 di Bob Log III, Alfio Antico e Ama Lou. Mentre dalla collaborazione con l’Ambasciata Canadese in Italia, nata lo scorso anno, ad Ypsigrock sbarcano i Random Recipe in rappresentanza della scena musicale del paese dell’acero. Infine dal contest “Avanti il Prossimo…2018”, la talent competition che quest’anno ha raccolto oltre 200 iscrizioni provenienti da tutto il mondo, entrano nel cast anche LNDFK e MAKAI come vincitori del concorso e ricevono una menzione speciale della direzione artistica anche Mr Everett e Her Skin.  Il festival si aprirà giovedì 9 agosto con il welcome party free entry con le esibizioni di MAKAI e LNDFK; mentre dal 10 al 12 agosto si svolgeranno i concerti sui quattro stage del festival: l’Ypsi Once Stage, il palco principale che ha sede in Piazza Castello ai piedi del maniero simbolo di Castelbuono, l’Ypsi & Love Stage che si trova nel chiostro settecentesco dell’ex convento di San Francesco, il Mr. Y Stage all’interno dell’attuale Centro Sud, nell’ex chiesa del Crocifisso, e il Cuzzocrea Stage collocato in mezzo ad una pineta, all’interno del campeggio.

 

LINE UP PER DAY

 

Giovedì 9  agosto 2018

WELCOME PARTY: MAKAI / LNDFK  (FREE ENTRY)

 

Venerdì 10 agosto 2018

THE HORRORS / AURORA / CONFIDENCE MAN / HER / GIRLS NAMES / BLUE HAWAII / RANDOM RECIPE / MR EVERETT

 

Sabato 11 agosto 2018

THE RADIO DEPT. / VESSELS / ALGIERS / BOB LOG III / YOUNGR / ALFIO ANTICO / AMA LOU / HER SKIN

 

Domenica 12 agosto 2018

THE JESUS AND MARY CHAIN / SEUN KUTI & EGYPT 80 / …AND YOU WILL KNOW US BY THE TRAIL OF DEAD / SHAME / KELLY LEE OWENS

 

Sul sito www.ypsigrock.it, tramite i circuiti Vivaticket, Festicket e Liveticket sono disponibili gli abbonamenti 3-day pass al prezzo definitivo di 76 € + d.p. e i day-ticket al costo di 39 € + d.p.
I Camping Pass al prezzo di 39€ a persona, per soggiornare nell’esclusivo Ypsicamping immerso nella pineta di San Focà all’interno del Parco delle Madonie, sono acquistabili su Festicket, Travel Partner ufficiale del Festival, dove oltre al Camping Pass sarà possibile prenotare anche l’alloggio in tenda premontata, oppure in strutture ricettive convenzionate.

 

Abbonamenti e biglietti giornalieri in vendita sui circuiti:

*Con Liveticket i destinatari del BONUS CULTURA, possono acquistare i biglietti scegliendo la tariffa riservata 18app e Carta Docente.

 

Approfondimenti

 

BOB LOG III

Bob Log è un musicista, cantante, songwriter americano e membro unico della sua eponima one-man band di blues lo-fi, di base in Arizona. Durante la performance indossa una tuta blu e un casco da motociclista con maschera ad ossigeno collegata alla  cornetta di un telefono che usa come microfono e gli permette di aver mani e piedi liberi di suonare rispettivamente chitarra e batteria. Bob Log è in tour quasi costantemente in tutto il mondo. Originario di Tucson, Arizona, è cresciuto ascoltando Chuck Berry, Bo Diddley e gli AC/DC. Entrato in possesso di una chitarra all’età di 11 anni, a 16 anni si innamora del Delta Blues, modellando il suo stile chitarristico su quello del chitarrista ‘Mississippi’ Fred McDowell. Inizia la sua carriera con i Mondo Guano, una band metal blues di quattro elementi. Al termine di questa esperienza, Log diventa metà del duo Delta Blues Doo Rag con Thermos Malling. Un bel giorno Malling abbandona la band proprio nel mezzo di un tour. Rimasto solo sulla strada per Chicago, Log decide di continuare il tour come one-man band. Nel 1998 entra nel roster di Fat Possum, la nota etichetta di blues con il quale ha pubblicato tutti gli album del suo progetto musicale solista.

 

RANDOM RECIPE

La band canadese è composta Frannie Holder, Fab e Liu-Kong-Ha. Lo scorso 6 aprile è uscito “Distractions”, l’album che celebra il loro decimo anniversario. Orgogliosamente indipendente e realizzato grazie al crowdsourcing, questo terzo lavoro in studio è stato co-prodotto da Marie-Hélène L.Delorme (FOXTROTT) e Philippe Brault, che hanno dato un’impronta raffinata e audace agli 8 brani che lo compongono, e nasce da tanta stimolanti collaborazioni che hanno incoraggiato la band a ridefinire, riaffermare e arricchire la propria traiettoria musicale. In questo nuovo album i Random Recipe hanno aggiunto al loro caratteristico ed eclettico sound un tocco pop, rap, funk ed electro. Dopo Kill the Hook (2013) e Fold It! Mold It! (2010) Distractions è il disco più impegnato della band. I testi dell’album esplorano tematiche sociali, politiche e femministe e le voci sempre complementari delle due cantanti non sono mai state così pungenti. L’album è stato anticipato dal singolo “Out of the Sky”, un brano funk, sensuale, dal ritmo incalzante. Nel prossimo mese di agosto i Random Recipe saranno in Italia e Ypsigrock sarà una delle date italiane del loro atteso tour.

 

ALFIO ANTICO

Leggenda vivente, riconosciuto a livello mondiale come uno di più grandi interpreti del tamburo a cornice e della tammorra, Alfio Antico è lo sciamano della Trinacria che con forza e maestria conduce in un viaggio nella musica popolare in maniera originale, fuori da ogni stilema. Nato e cresciuto nella campagna siciliana, Alfio ha fatto il pastore fino a diciotto anni, imparando a tamburellare e a cantare da sua nonna. Come si deve a ogni vero sciamano, è lui stesso a fabbricare i suoi tamburi, e li usa per evocare una energia spirituale che usa le proprie specificità geografico-culturali per rendersi attraversabile, aperta alle contaminazioni e a mutazioni infinite. Lasciata la sua terra, Alfio ha passato gli anni Settanta a Firenze, tra lotta politica, canto popolare e sperimentazioni, iniziando una carriera che lo porterà soprattutto a collaborare con cantautori come Fabrizio De André e Lucio Dalla e a lavorare molto in teatro, con Giorgio Albertazzi e Maurizio Sciaparro. Alfio Antico richiama suggestioni ancestrali fuori dal tempo e da ogni geografia stilistica.

 

AMA LOU

Talentuosa e promettente cantautrice Britannica di appena 20 anni, Ama Lou suona da quando ne aveva 11. Il suo debutto sulla scena musicale avviene nel 2016 quando il brano “TBC” l’ha eletta come una dei talenti più cristallini nati nella scena musicale londinese. Scrive e si autoproduce la sua musica; insieme alla sorella Mahalia mette scena le sue composizioni in immagini con un citazionismo che va dai grandi classici alla produzioni più contemporanee. All’attivo ha l’EP d’esordio “DDD”, che sta per  Dawn, Day, Dusk (Alba, Giorno e Crepuscolo), rilasciato la scorsa primavera composto da soli tre brani che tuttavia riescono a mettere in mostra tutto il talento di Ama Lou con una voce calda e una produzione minimale. Tra i suoi maggiori estimatori vanta anche Drake. Recentemente ha aperto i concerti del tour in America di Jorja Smith che le hanno permesso di farsi conoscere e apprezzare non solo tra gli addetti ai lavori. Sarà per la prima volta in esclusiva in Italia proprio ad Ypsigrock, per un dubutto da tenere d’occhio.

 

LNDFK

LNDFK è una cantante e songwriter, figlia di due diverse culture, madre italiana e padre arabo, cresciuta a Napoli. Il precoce distacco con il padre, con il Sahara, la sua terra d’origine e le sue tradizioni ha contribuito ad alimentare il desiderio di ritrovare, attraverso l’arte, un aggancio alle proprie radici. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità. “Lust Blue” è il suo primo ep, realizzato con la produzione artistica di DaryoBass, e pubblicato nel novembre 2016 per l’etichetta svizzera Feelin’ Music. Il disco all’uscita ha ottenuto i plausi di pubblico e critica specializzata, che hanno premiato LNDFK come una delle migliori rivelazioni dell’anno. Accompagnata dalla sua band, nel corso del suo primo tour ha collezionato diverse date in tutta Italia, dividendo il palco, tra gli altri, con Kamasi Washington in occasione della sua data romana.

 

MAKAI

MAKAI è il moniker dietro cui si nasconde Dario Tatoli, producer, sound designer e polistrumentista pugliese, già nei Flowers or Razorwire (keats collective USA/Bizarre love triangles ITA). MAKAI è un processo in divenire iniziato nel 2010 e in costante evoluzione. Un vortice di dicotomie irrisolte e irrisolvibili, alla ricerca di una perfezione che è un sogno dentro le palette dei suoni e nella stretta griglia della forma canzone. Un labor limae continuo volto a vestire le canzoni di abiti nuovi, fatto di tagli e revisioni, riscritture e sovraincisioni, che si concretizza nel 2016 nell’EP HANDS. Alla pubblicazione è seguito un tour che lo ha portato su numerosi palchi italiani fino a quello dello Sziget Festival di Budapest. Lo scorso aprile invece, è stato rilasciato The Comfort Zone, esordio sulla lunga distanza, anticipato dai due singoli “Clara” e “Lazy Days” che si caratterizza per le sue contraddizioni e contaminazioni.

MR EVERETT

Mr Everett è un progetto dall’identità collettiva creato nel 2015 dalle menti di quattro ragazzi con base a Bologna. Nell’arco degli ultimi due anni hanno portato Rupert e il suo mondo in giro per tutta l’Italia: da Milano a Bari, passando per alcuni dei locali e festival più importanti della penisola.

Il concept che sta dietro il progetto ruota attorno alla storia del cyborg Rupert e dei suoi compagni Mr Owl, Mr Fox e Mr Bear che lo ritrovano, perso e senza memoria, e lo riaccompagnano per mano nella scoperta di sé e del mondo che lo circonda, per riportarlo infine nella sua dimensione. Mr Everett è un progetto da vedere e vivere live, da toccare con mano, un’esperienza audiovisiva, sensoriale e immersiva a 360°: l’interazione tra il cyborg Rupert e il pubblico è uno degli elementi più forti e coinvolgenti della performance. L’EP “UMAN” (2017) è la loro prima release ufficiale: si inserisce nel progetto più ampio dell’album HUMANIMAL, in uscita nell’autunno 2018.

HER SKIN

Her Skin è il moniker dietro cui si cela Sara Ammendolia da Modena. Ha solo vent’anni e scrive le sue canzoni dal 2013. Goodbyes end Endings è stato il suo primo EP pubblicato nel 2014. L’anno successivo ha fondato Tempura Dischi e lanciato il suo secondo EP, che ha portato in tour aprendo i live di Zen Circus, Giorgio Canali e Motta. Find a Place to Sleep è invece il suo primo album, uscito il 23 febbraio per WWNBB collective. Il disco è una pietra preziosa incastonata tra folk e cantautorato, con sonorità accostabili a The Head and the Heart, Cat Power, Laura Marling e Iron and Wine. Il disco è stato registrato in analogico insieme a Davide Chiari in poche e intense take, che hanno colto tutte di un fiato la sincerità e l’essenzialità delle note e della voce di Sara. Le atmosfere sono intime e confortanti e talvolta arricchite da archi e percussioni, come in Cut Out The Flowers.

 

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.