105 treni in meno in Sicilia. Nuovi disagi anche per la tratta Cefalù – Palermo

[CEFALUNEWS] Dal prossimo mese nuovi tagli nel trasporto ferroviario siciliano. Riguardano anche la tratta ferroviaria che da Cefalù porta al capoluogo palermitano. Il tanto atteso rilancio che era stato annunciato, quindi, non ci sarà.

Dal prossimo mese, infatti, nella nostra isola circoleranno un centinaio di treni regionali in meno. A denunciarlo sono i segretari regionali Fit Cisl ferrovie e Fit Cisl Sicilia Mimmo Perrone e Amedeo Benigno. In particolare non circoleranno più 105 treni regionali sui circa 500 in circolazione.

La riduzione scatterà a partire dal prossimo 10 marzo. Le tratte che verranno penalizzate dai tagli sono la Palermo-Agrigento, Catania-Messina, Palermo-Trapani, Agrigento-Catania, anche tratte metropolitane come Siracusa-Taormina, Siracusa-Modica, Taormina-Catania, stazione Giachery-Palermo Notarbartolo, Palermo-Cefalù, Caltanissetta-Roccapalumba, Messina-Milazzo, Catania-Caltagirone, Siracusa-Rosolini e Siracusa-Pozzallo, Fiumefreddo-Catania, Catania-Caltanissetta. «Abbiamo più volte chiesto ? commentano i due segretari ? il rilancio delle tratte interne, in particolare della Catania-Siracusa, la Siracusa-Caltanissetta, la Palermo-Trapani, e un rilancio complessivo delle infrastrutture in Sicilia attraverso una programmazione unica che porti ad un sistema integrato di trasporti ferroviario, aeroportuale, di viabilità stradale e trasporto pubblico locale».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.