2? SLALOM CITTA? DI CASTELBUONO, ANDREA RAITI IN TRIONFO. IL BUSETANO GIUSEPPE GULOTTA DOMINA TRA LE ?FORMULA?

Una sfida ?d?altri tempi?, nella splendida cornice delle Madonie. Alle spalle dell?Osella del vincitore si ? piazzato l?adranita Salvatore Caruso (Elia Avrio). A completare il podio il messinese Francesco Schillace (Fiat 126 Suzuki)

Il vincitore Andrea Raiti (Osella PA 21S Honda)

Castelbuono, 20 giugno ? E? finita come forse ci si sarebbe potuto aspettare alla vigilia della corsa. Ossia, con la vittoria assoluta colta nel 2? Slalom Citt? di Castelbuono dal trapanese Andrea Raiti e dalla sua fedele Osella PA 21S Honda color arancio, la quarta quest?anno, dopo le due precedenti affermazioni conquistate dall?esperto pilota di Buseto Palizzolo in altrettanti distinti slalom sulla pista Concordia, ad Agrigento ed in occasione del pi? recente 10? Slalom Citt? dei Musei a Chiaramonte Gulgi (RG).

L?ennesima impresa di Andrea Raiti ? comunque giunta al culmine di una gara altamente spettacolare e tecnica, ospite su un tracciato lodato da tutti i piloti per le sue caratteristiche peculiari (nonostante in qualche ?sezione? l?asfalto si presentasse leggermente scivoloso), seguita con il fiato sospeso sino all?ultima delle tre manche da un pubblico appassionato e numeroso come non mai. Raiti, portacolori della Diemme Racing, ha ?marcato? il tempo risultato vincente nell?ultima salita, attestandosi su un ottimo parziale di 145,11 ?punti-secondi?. Alle sue spalle, staccato di 6?1, con 151,21 ?punti-secondi?, si ? classificato l?adranita Salvatore Caruso, al rientro a tempo pieno nelle competizioni e finalmente apparso competitivo al volante della nuova e agile Elia Avrio ST09 Suzuki. Caruso, autore della migliore prestazione anch?egli al culmine della terza manche, sar? un ?osso duro? per tutti, da ora in poi. A completare il podio ? stato inoltre il messinese ?doc? Francesco Schillace (secondo classificato nell?edizione del debutto dello Slalom Citt? di Castelbuono, nel 2009, alle spalle del calabrese Piria, assente qui sulle Madonie), al volante di una ?funambolica? Fiat 126 Suzuki applaudita a scena aperta da tutti i presenti. Schillace, alfiere della Tm Racing Messina, ha chiuso lo slalom con il parziale di 152,39 ?punti-secondi?, a 7?3 dalla vetta.
?Sono ampiamente soddisfatto per la mia vittoria ? ? il commento di Andrea Raiti in dirittura d?arrivo ? che cosa posso aggiungere? Abbiamo gareggiato su un tracciato davvero splendido, in un contesto paesaggistico unico e suggestivo. Nessun problema particolare sulla mia Osella versione CN, che peraltro non utilizzavo dalla fine del 2009. Una bella giornata di sport?.

Il 2? Slalom Citt? di Castelbuono, kermesse valevole per il campionato siciliano Aci Csai, nonch? quale seconda prova del Challenge Palik? 2010 (la serie automobilistica regionale promossa dal Team Palik? di Palermo, con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola e Dario Cirrito), ha in realt? un altro vincitore, ?virtuale? per la classifica ufficiale Aci Csai, ma comunque reale per chi ama addentrarsi nel campo delle statistiche. Il busetano Giuseppe Gulotta, 21 anni, gi? due volte campione italiano Slalom Under 23, ha infatti dominato tra le vetture Formula, categoria, lo ricordiamo, ammessa con speciale deroga della Csai per la prima volta a partecipare ad una prova di slalom sul territorio nazionale proprio alla vigilia dello Slalom di Castelbuono. Monoposto ammesse s? al via, ma in via sperimentale e con classifica separata. Una novit? importante per questa disciplina automobilistica, destinata inevitabilmente a far discutere in un senso o nell?altro.

Al volante della sua ammiratissima Tatuus Formula Master (al suo debutto con i colori della scuderia catanese Camporotondo Corse), Giuseppe Gulotta ha ?firmato? un parziale pari a 138,72 ?punti-secondi?. Uno ?scratch? di assoluto rilievo, pi? basso di oltre 6? rispetto a quello segnato da Andrea Raiti, che lo porrebbe teoricamente al primo posto assoluto in cima ad un?ipotetica classifica complessiva nello Slalom Citt? di Castelbuono. Alle spalle di Gulotta, tuttavia ben pi? staccati, il trapanese Salvatore Poma (Ghipard) ed il locale Simone Arena, su Dallara F304.
Tornando alla competizione Csai, al quarto posto troviamo il veloce specialista catanese (originario di Adrano) Salvatore Lo Re, il quale ha saputo ancora una volta ?prendere per mano? e condurre a ridosso del podio la sua fedele Fiat 126 Suzuki (in 154,54) in netto debito di gomme ?fresche?. Il ventenne ex kartista brolese Francesco Lombardo, al volante di un?altra Fiat 126 (ma questa volta motorizzata Kawasaki) ha ?arpionato? il quinto posto (a meno di 1? da Lo Re), al culmine di un?ennesima gara di apprendistato, mentre il pi? esperto trapanese (nato a Custonaci) Nicol? Incammisa ha ?prenotato? la sesta posizione alla guida della sua Osella PA 21S Honda della Diemme Racing. Un altro ?veterano? di numerose battaglie dal sapore sportivo, il messinese di Novara di Sicilia Alfredo Giamboi, ? invece settimo assoluto, con l?immancabile Fiat X1/9. Completano la ?top ten? i catanesi di Camporotondo Etneo Luigi Santonocito e Carmelo Rapisarda, rispettivamente 8? e 9? assoluto, sempre costanti nel rendimento su altrettante Elia Avrio ST09 ?griffate? Camporotondo Corse, nonch? il busetano Pietro Raiti (? il fratello di Andrea), su Fiat X1/9 Diemme Racing.
Per quanto concerne i gruppi, vittorie per i gi? citati Giamboi (Speciale), Schillace (Prototipi), Andrea Raiti (Sport Prototipi), quindi del giarrese Giuseppe Messina (Renault Clio Rs K, nel gruppo GTI), dell?agrigentino Salvatore Burgio (Peugeot 106 Gti 16v, in gruppo A), del saccense Ignazio Bonavires (pure lui su Peugeot 106, nel gruppo N), del vittoriese Salvatore Licitra (Renault Clio Williams, in Vso A), del locale Salvatore D?Anna (Renault 5 Gt Turbo, in Vso N), del nebroideo Carlo Cammarata (Citroen Saxo Vts, in Racing Start).

La classifica assoluta: 1) Andrea Raiti (Osella PA 21S Honda), in 145,11 2) Salvatore Caruso (Elia Avrio ST09 Suzuki), in 151,21 3) Francesco Schillace (Fiat 126 Suzuki), in 152,39 4) Salvatore Lo Re (Fiat 126 Suzuki), in 154,54 5) Francesco Lombardo (Fiat 126 Kawasaki), in 155,42 6) Nicol? Incammisa (Osella PA 21S Honda), in 156,93 7) Alfredo Giamboi (Fiat X1/9), in 157,53 8 ) Luigi Santonocito (Elia Avrio ST09 Suzuki), in 157,68 9) Carmelo Rapisarda (Elia Avrio ST09 Suzuki), in 158,19 10) Pietro Raiti (Fiat X1/9), in 159,13 11) Giuseppe Messina (Renault Clio Rs K), in 160,55 12) Giuseppe Pandolfo (Fiat 126 Suzuki), in 161,27 13) Salvatore Scibilia (Fiat Uno Turbo i.e.), in 161,42 14) Salvatore Candela (Osella PA 21J Honda), in 161,54 15) Giuseppe Galioto (Elia Avrio ST09 Honda), in 162,15 16) Maurizio Anzalone (Renault Clio Rs K), in 163,37

La classifica vetture Formula: 1) Giuseppe Gulotta (Tatuus F. Master), in 138,72 2) Salvatore Poma (Ghipard), in 167,44 3) Simone Arena (Dallara F304), in 206,62

Antonio2