2? Slalom di Castelbuono. Ammesse le vetture “Formula”

immagine-11Castelbuono, 15 giugno ? Cresce costantemente l?attesa da parte degli appassionati in vista del 2? Slalom Citt? di Castelbuono, kermesse valevole per il campionato siciliano Aci Csai, nonch? seconda prova per il Challenge Palik? 2010, la serie automobilistica regionale promozionata dal Team Palik? Palermo, con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola e Dario Cirrito. La gara ? in programma domenica lungo un percorso giudicato molto selettivo ricavato nel verde delle Madonie.
La novit? dell?ultima ora, clamorosa fino ad un certo punto, sebbene attesa da tempo e gradita a piloti e addetti ai lavori, ? per? un?altra. La Csai, Commissione sportiva automobilistica italiana, ha infatti disposto, con deroga ai propri regolamenti in materia, di ammettere al via del 2? Slalom Citt? di Castelbuono, in via sperimentale e con classifica separata, anche tutte le vetture formula con cilindrata fino a 2000 c.c., per la prima volta in una prova di slalom organizzata sul territorio italiano sotto il proprio coordinamento sportivo. Tutte le altre vetture normalmente gi? ammesse dalle norme disposte sulla specialit?, potranno ovviamente essere regolarmente al via dello slalom madonita. Si tratta di una notizia destinata probabilmente a rivoluzionare il mondo degli slalom italiani, se questa nuova disposizione dovesse essere resa ufficiale per il futuro. ?E? lampante ? conferma Nicola Cirrito, presidente del Team Palik? ? come si tratti di una decisione importante, da parte di Aci Csai. La nostra organizzazione, nella speranza di ?spingere? la Federazione a ratificare in maniera definitiva e regolamentare l?ammissione delle vetture Formula magari gi? dal prossimo anno agonistico, o comunque al pi? presto, far? di tutto per agevolare il dispiegarsi di questa nuova disposizione in occasione del 2? Slalom Citt? di Castelbuono. In ossequio alla recentissima novit? ed in deroga al regolamento stiamo continuando ad accettare in queste ore le adesioni dei piloti alla guida di vetture Formula, a ruote scoperte, che potranno beneficiare, in virt? dell?eccezionalit? dell?evento, della tassa d?iscrizione interamente gratuita?.
Una sessantina, sinora, gli iscritti alla manifestazione. Tra i pi? solleciti ad inviare la propria adesione, figurano il novarese di Sicilia Alfredo Giamboi (Fiat X1/9), vincitore del Challenge Palik? 2009, quindi il messinese Giuseppe Pandolfo, l?adranita Salvatore Lo Re (entrambi su Fiat 126 Suzuki) ed il giovane brolese Francesco Lombardo (su Fiat 126 Kawasaki. Lo Slalom Citt? di Castelbuono seconda edizione (che si avvale inoltre della collaborazione tecnica e logistica offerta dal locale Motor Sport Club presieduto da Santino Fiasconaro, nonch? del patrocinio assicurato dal Comune di Castelbuono) si svolger? lungo la strada statale 286, su un tratto della lunghezza di 3,5 km, con ?start? localizzato all?altezza di contrada Fiumara, alle porte di Castelbuono ed arrivo nei pressi di via Mazzini, alla periferia del paese.
Tre le manches in programma, oltre alla ricognizione ufficiale del percorso, ricavato alle porte del caratteristico centro madonita conosciuto in tutta Italia per le sue bellezze storiche e architettoniche (ad esempio il Castello di Ventimiglia), nonch? culinarie (caratteristica di queste zone montane ? la manna).

Team Palik? p.za Generale Cascino, 155/156 ? 90142 PALERMO

per info e iscrizioni: www.palike.it – tel./fax 091/546261 ? cell. 337/866777 o 329/1083326 # LIC. ORG. 31886
Il 2? Slalom Citt? di Castelbuono entrer? nel vivo nel pomeriggio di sabato 19 giugno, con le verifiche tecniche e sportive in programma dalle 15 alle 20 in via Mazzini. La partenza resta invece fissata per domenica 20 giugno, alle 9, con il coordinamento del direttore di gara Graziano Basile. La premiazione, gestita dal Team Palik? e dallo staff organizzatore al completo, si terr? alle 16, nell?incantevole scenario offerto dalle ?vestigia? del Castello di Ventimiglia.
Ad imporsi nella prima prova del Challenge Palik? 2010, il recente 10? Slalom Citt? dei Musei Chiaramonte Gulfi, ? stato il trapanese di Buseto Palizzolo Andrea Raiti, su Osella PA 21S Honda. Alle sue spalle, staccato di appena 4 decimi di secondo, l?altro trapanese (ma originario di Custonaci) Alberto Santoro, anch?egli su Osella, quindi il catanese di Misterbianco Titta Motta, a completare il podio al volante della sua Gisa equipaggiata da un motore Renault duemila.