“24 ore con il Signore”, ritorna l’iniziativa in preparazione alla Pasqua

Per il terzo anno consecutivo ritorna l’iniziativa “24 ore per il Signore” per riscoprire il sacramento della Riconciliazione durante il periodo di preparazione alla Pasqua di Risurrezione del Signore
Quest’anno la parrocchia “S.Antonino martire” di Castelbuono celebrerà l’iniziativa nei prossimi 24 e 25 marzo.
Qual è il significato della 24 ore per il Signore?

Come ricorda papa Francesco nella bolla di indizione del Giubileo straordinario della misericordia “Misericordiae Vultus”, «l’iniziativa “24 ore per il Signore”, da celebrarsi nel venerdì e sabato che precedono la IV domenica di Quaresima, è da incrementare nelle Diocesi. Tante persone si stanno riavvicinando al sacramento della Riconciliazione e tra questi molti giovani, che in tale esperienza ritrovano spesso il cammino per ritornare al Signore, per vivere un momento di intensa preghiera e riscoprire il senso della propria vita. Poniamo di nuovo al centro con convinzione il sacramento della Riconciliazione, perché permette di toccare con mano la grandezza della misericordia. Sarà per ogni penitente fonte di vera pace interiore».
Sono 24 ore ininterrotte di preghiera, il cui inizio è dato, alle ore 09,00, dalla celebrazione eucaristica e a seguire l’adorazione. La giornata sarà scandita dalla celebrazione della Liturgia delle Ore: alle ore 12,30 l’ora media, alle ore 18,30 i vespri.

Alle ore 21,00 la catechesi di suor Donata dal titolo “La confessione dentro un cammino di conversione”.
Dalle 23,00 in poi, per tutta la notte, la chiesa resterà aperta per l’adorazione eucaristica.
Sabato 25 marzo alle ore 08,30 la celebrazione delle Lodi e a seguire la celebrazione conclusiva di ringraziamento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.