3 libri sotto l’ombrellone

3 idee semplici e in qualche modo locali per sfuggire indenni dall’assedio estivo di Moccia & Co.

keepyourselfalive_massimilianocitta_150Keep your self alive“, di Massimiliano Citt?.
Ne abbiamo gi? parlato, e probabilmente continueremo a farlo. “Partigianesimo” a parte, la storia ? significativa e il testo piacevole e profondo. E’ l’odissea di Enzo, il ragazzo diciannovenne protagonista del primo romanzo di Massimiliano Citt?, che lascia un paese nell?hinterland palermitano molto simile alla nostra Castelbuono. E difatti si ha come l’impressione di condividere un background con l’autore, di capirne le allusioni, l’humus e di apprezzarne anche le parole non dette.

immagine-2Tutto pagato e altre storie del maresciallo Nipresti“, di Vincenzo Raimondi.
Nipresti non ? Montalbano, n? un parente: i commissari in Sicilia sono tanti e le storie “raccontabili” certamente di pi?. E gli episodi raccontati da Raimondi – chi scrive, ad oggi, ha potuto assaggiare solo i vecchi estratti dal blog dell’autore – sembrano muoversi su binari freschi, ancor pi? piacevoli d’estate, e divertire per l’intuito fulminante e la scrittura netta.

sanguedelmiosangueSangue del mio sangue“,
di Salvo Toscano

Politica, passione e mistero in un giallo ricco di ironia, animato dagli stessi protagonisti dei romanzi “Ultimo appello” e “L’enigma Barabba”, il tutto ambientato nelle Madonie, come metafora ideale della Sicilia.

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.