“6 a 0 sul San Mauro. I Cinghiali rialzano la testa” – il pagellone

[www.supergiovanecastelbuono.it] Nessuno avrebbe scommesso un soldo sul fatto che Domenica il campo fosse praticabile. Ma così è stato e dopo un lungo stop si torna in campo. L’avversario è il San Mauro, che all’andata aveva dato prova di grinta e orgoglio strappando un pareggio ad una Supergiovane superficiale e distratta. Ma sarà stata proprio la voglia di rivincita e la voglia di tornare in campo che ha trasformato la mentalità, ultimamente fiacca, dei cinghiali gialloneri.

Quando vedi una squadra che ancora dopo il 6 a 0 cerca di pressare gli avversari e portare la palla in avanti, allora ti rendi conto di essere entrato nella mentalità giusta. Bene così. Ora Pagellone del lunedì.

Corradino 6: mai impegnato veramente dall’attacco maurino. Gioca a tris con i quadrati della rete, e perde. Giocherellone.

Mercanti G. 7: il giovanissimo è all’esordio dal 1° minuto. Non si emoziona e sulla fascia destra gioca palloni precisi senza sbagliare mai i contrasti. Efficace e silenzioso. Kenny di South Park.

Cangelosi 7,5: le prende tutte. Colpi di testa che sembravano cannonate. Si spara una discesa ma il Capitano Norata non coglie lo scambio. Il gol sarebbe stato meritato. Colonna Dorica.

Antista 7: ogni tanto azzarda qualche dribbling che sul fango si sa non è la cosa migliore da fare. Ma in coppia con Cangelosi ritornano ad essere coppia impenetrabile. Colonna Ionica (con ossatura in ferro).

Mazzola 8: sembra spento nel primo tempo. Ma sa il fatto suo e non riesce a spingere sul lato fangoso. Nel secondo tempo sfodera corsa, dribbling e due grandi gol. Oggi fa l’ala sinistra aggiunta. Ci ha chiamato Galliani e ha proposto scambio con Emanuelson: abbiamo risposto con pernacchia a due mani.

Norata C. 7,5: dategli un metroquadrato di fango e farà crescere dighe a centrocampo. Entra in modalità cagnaccio su tutti i palloni e vince tutti i contrasti. Fondamentale, fa ripartire la squadra decine di volte. Bobcat.

Città 7: giggioneggia a centrocampo lasciando senza palle giocabili i centrocampisti del San Mauro. Perno fondamentale. Giocatore Slow Food.

Conoscenti A. 8: se gioca segna. E stavolta ne fa due. In posizione arretrata dietro le punte riesce ad essere efficace e concreto. Grande prestazione come sempre. Se chiamato risponde. Segna sempre lui, manco se fosse Maurizio Ganz.

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot OR
Suppress Placement Boxes.

Norata M. 7: tanta quantità nonostante il bacino scomposto. Se il primo difensore è l’attaccante la squadra gira bene. Assist di tacco con ghiaccio per il gol di Mazzola. Vecchia Star.

Gulino 7: sul 6 a 0 viene richiamato dalla panchina perché pressava ancora i difensori maurini. Tenta una rovesciata e macina chilometri. Gli manca solo il gol. inesauribile.

Piro 6,5 +0,5: il primo tempo lo passa a digerire. Al rientro dagli spogliatoi, dopo aver fatto il ruttino, carbura un po’ e fra le maglie larghe biancoverdi prova qualche cross e due tiri ciabattati. Mezzo punto in più per le linee del campo tirate a forma di callozzo di sasizza. Insostituibile.

Entrano :

Sottile D. 6,5 L’ultimo acquisto dei cinghiali si presenta con grinta e tenacia a centrocampo. Mette sempre il piede e riparte con lucidità. Gregario.

Sferrino A. 6,5: il rientro dopo settimana febbricitante. Gioca quanto basta per far saltare i nervi agli avversari con le sue finte. Numero 10 sul campo.

Di Paola G 6: entra e fa finta di giocare. Non sporca nemmeno il completino. Professionista del pulito.

Spallino M. 6: dopo che gli hanno svelato che la partita della “Maggica” era stata sospesa e di aver registrato 90 minuti di pubblicità di Sky, acconsente ad entrare in campo per fare compagnia al solitario Di Paola. Cori ranni.

Madonia M. 6,5: è l’uomo più atteso. L’oriundo maurino ha preparato la partita con allenamenti intensi. Ripagati i suoi sforzi: mette i rete un crossaccio di Piro. Per rispetto alla patria non esulta. Bravo Meuro.

Tecnici : il duo Prestianni/Corradino merita l’8 in pagella. Ricompongono la squadra e risollevano il morale. Se avevano sta formazione al fantacalcio sbancavano.

Ps. Infortunio per il profeta Cusimano, che pur di non indossare la maglia dell’Inter si è dato alla 3 categoria.

Grazie ai castelbuonesi che ci hanno sostenuto, sia comprando il nostro calendario all’ingresso sia venendo al campo così numerosi.