723 firme per una riflessione: “Mario il sindaco lo può fare”

[Riceviamo e pubblichiamo] 723 FIRME PER UNA RIFLESSIONE. Nei giorni scorsi un gruppo di concittadine e concittadini castelbuonesi ha ritenuto di doversi impegnare per chiedere a Mario Cicero di spendersi in occasione delle prossime elezioni amministrative nel ruolo di candidato Sindaco.

Sconosciamo le dinamiche che hanno determinato le scelte dei soggetti politici, e il nostro non vuole essere un impegno contro chicchessia. Rispettiamo tutte le sensibilità e non entriamo nel merito dei processi messi in atto da partiti e movimenti. Crediamo tuttavia che la soluzione alla crisi politica e sociale della nostra comunità, in cui ci ha condotto l’attuale compagine amministrativa, può coincidere con un impegno diretto di Mario Cicero, da noi ritenuta figura in grado di dare impulso all’azione di governo locale, grazie alla sua esperienza.

Abbiamo pensato di doverci impegnare attraverso lo strumento di coinvolgimento e partecipazione della raccolta firme chiedendo, non a partiti e a gruppi di interessi, ma a semplici cittadini, lavoratori, gente comune di ogni età di mettere la firma (e la faccia) in questo appello. Non nascondiamo l’entusiasmo che questa nostra mobilitazione ha suscitato nella gente comune, il sentimento popolare che l’ha caratterizzata, la presa di coscienza partita dal basso. Ci dispiace che qualche professore non l’abbia capito. Siamo stati piacevolmente sorpresi di aver raggiunto in così poco tempo numeri che non immaginavamo nemmeno. Siamo stati sorpresi nel vedere che l’iniziativa ha camminato su gambe proprie, nessuno ha girato “di porta in porta come i tipici fedeli di religione diverse da quella predominante o i procacciatori di contratti di energia, telefono e gas”. Tutt’altro. Si è messo in moto un processo attraverso cui amici e concittadini chiedevano dove poter firmare, dove poter chiedere a
Mario di spendersi per il bene della collettività.

Ci rammaricano certi commenti comparsi sui social e nei blog locali. Intendiamo precisare che la nostra iniziativa è nata spontaneamente dai cittadini e che il destinatario della nostra richiesta è stato informato
solo in un secondo momento. Restiamo estranei alla recente cronaca politica. Chiediamo semplicemente ad un nostro concittadino, amico, a Mario, di mettere a servizio di Castelbuono la sua passione. Non possiamo disperdere la sua energia se vogliamo raggiungere nei prossimi anni gli obiettivi che una comunità come la nostra merita. Mario il sindaco lo può fare. Chiediamo a Mario di fare una riflessione condivisa con i cittadini castelbuonesi sul futuro della nostra comunità. Riteniamo il suo impegno utile. Per Castelbuono.

Il gruppo promotore

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.