“A Cavallo… e non solo”. Mostra fotografica di Vincenzo Raimondi

[Riceviamo e pubblichiamo] Empatico , docile, lento e affettuoso. Testardo, ma di una testardaggine che è ostinazione, caparbietà, senso del dovere. Forte, robusto, ma non per questo prepotente; al contrario disponibile, generoso e altruista.
Sono tutte qualità che si possono attribuire al popolo castelbuonese e che sono proprie dello sceccu, animale della nostra tradizione, della storia e del presente della nostra comunità.
Per questa ragione il Centro Polis, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha fortemente voluto promuovere la mostra fotografica del castelbuonese Vincenzo Raimondi dal titolo «A Cavallo… e non solo», una serie di fotografie scattate nelle nostre Madonie negli anni ’70 a evidenziare il suo amore, non sopito, per Castelbuono. Di contorno alcuni scatti tratti dalle serie: Selfie – I fotografi – In posa – Geometrie umanizzate.
La mostra verrà inaugurata domenica 8 luglio alle ore 19.00 presso il Centro Sud (ex Chiesa del Crocifisso), e sarà visitabile fino al 18 luglio, la mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e il pomeriggio dalle ore 17.00 in poi.
Note biografiche:
Vincenzo Raimondi, classe ‘52, è nato a Castelbuono e da mezzo secolo vive nel Veneto materno. Laureatosi a Padova in Psicologia del lavoro ha diretto, per oltre cinque anni, una importante tipografia.
Ha frequentato diversi corsi di fotografia pubblicitaria tenuti da Alfredo Pratelli. È stato formatore in corsi di aggiornamento nel campo dell’educazione all’immagine. Ha collaborato con diversi enti e associazioni, da fotografo e video-operatore, ottenendo premi e riconoscimenti per un progetto promosso dall’Università di Padova sull’integrazione degli alunni diversamente abili.
Ha curato libri fotografici, cataloghi industriali, calendari; ha pubblicato articoli e fotografie in riviste specializzate, e collaborato con quotidiani e periodici. Le sue fotografie sono state esposte in mostre collettive e personali anche fuori dall’Italia. Arnoldo Foà ha scelto le sue diapositive per animare una breve stagione dei «teatri dimenticati» della provincia di Vicenza.
Oggi Vincenzo Raimondi espone, finalmente, nella sua Castelbuono.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.