“A Erice vetrine senza mafia e Justin Timberlake compra MySpace.”

A Erice, in provincia di Trapani, il sindaco Giacomo Tranchida ha deciso che dalle vetrine dei negozi dovevano sparire le maglie e i gadget sulla mafia. Lupare, coppole, picciotti in abito di velluto stampati su t-shirt attillate al passo con la moda del momento possono ledere la dignit? e la moralit? di una citt?. Quindi, anche se possono continuare a venderli, non possono esporli in vetrina. I negozianti si sono ribellati e hanno organizzato una sfilata di protesta indossando i capi sotto accusa, perch??a dir loro il?merchandising?su cosa nostra ridicolizzerebbe l’associazione a delinquere. E’ chiaro che ci sono in gioco altri interessi e non ? una questione prettamente socio-culturale. A pensarci per?, se i turisti di tutto il mondo cercano nella nostra terra, ancor prima che le bellezze artistiche e naturali, ?i simboli e i luoghi della tradizione mafiosa vorr? dire che ? quello che abbiamo comunicato per decenni, significa che non abbiamo fatto abbastanza per scrollarci di dosso questa pesante nomea. L’azione del sindaco di Erice nasce da un disagio e da una reazione d’orgoglio, che per? non pu? manifestarsi in una delibera simbolica ma dovrebbe accompagnare un movimento generale che coinvolga tutti coloro che si dichiarano ameni ad un certo modo di vivere e di vedere la cose. Non l’abbiamo fatto e non lo stiamo facendo, ad esclusione di una nettissima minoranza. E il facile epiteto lo meritiamo. Non ? colpa degli stranieri che consideriamo ignoranti, ma la colpa ? nostra che non siamo riusciti a creare nient’altro, o a dimostrare il contrario.

Justin Timberlake, cantante ed attore americano, si ? fatto il “suo” myspace. Non voglio dire che ha creato il suo profilo ma addirittura l’ha comprato. Il social network era stato acquistato per 580 Milioni di dollari dalla News Corp di Murdoch ed ? stato rivenduto per 35 Milioni di dollari proprio all’attore che aveva interpretato uno squalo della Silicon Valley nel film “The Social Network”. I motivi della svendita risiedono nella profonda crisi finanziaria che ha attraversato MySpace; nato come portale per musicisti, aveva raggiunto un successo enorme, poi ? diventato un social network generalista, e dopo l’avvento di Facebook ha perso grosse quote di utenti registrati, e quindi gran parte dell’attrattivit?. Aldil? di come siano andate le cose, ad oggi Timberlake ? proprietario di MySpace. I pi? maligni pensano che, siccome ha avuto svariate relazioni con donne belle e famose come Cameron Diaz, Scarlett Johansson, Mila Kunis, gli serva solo ad ampliare la rubrica dei suoi contatti con i 74 milioni di visitatori mensili di MySpace.

A Milano, invece, ? successo un episodio tristissimo che ha coinvolto Rebecca una bambina paraplegica di 5 anni, colpita dall’atrofia muscolare spinale, e la sua mamma. In pratica qualcuno occupava sistematicamente il parcheggio riservato alla macchina con cui la madre la portava ovunque. Qualche giorno fa hanno chiamato i vigili urbani che hanno provveduto a farla portare via dal carro attrezzi. Il giorno dopo hanno la trovato la propria macchina con le ruote bucate e le fiancate rigate. Lo spaccone di turno ha fatto il suo gesto spavaldo forse inconsapevole del fatto che quella bimba li non ? potuto andare a scuola, sua madre non ? potuta andare a lavoro e ha reso la vita pi? difficile ad una famiglia che non se lo meritava, che anzi si aspetterebbe dalla gente che gli sta incontro, dai vicini di casa, un aiuto speciale.

Per oggi ? tutto, rimando l’appuntamento a Gioved? prossimo.

?Oltre Fiumara ? Rubrica settimanale che apre uno spiraglio tra le cinta murarie del borgo, per far passare qualche notizia fuori dal comune.?