“A volte?.ritorno!!!”

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] So che avevo promesso di non farlo! So che qualcuno ci aveva creduto! So che qualcuno sa che in realtà non me ne sono mai andato! Per questo ho deciso, per la felicità dei miei detrattori e ammiratori (spero che ce ne sia qualcuno!) Di ritornare! Così “damblé”! Ovviamente rispetto a prima non posso più ricoprire quel ruolo di osservatore e commentatore imparziale (perché lo sono mai stato?) Perché è chiaro, per chi mi conosce, sa chi sono e che ruolo ricopro in quanto Attivista del MoVimento 5 Stelle Castelbuono. Ruolo e aggregazione che devo confessarvi essersi molto ridimensionati. Vuoi perché l’effetto “Tsunami” si è molto affievolito (almeno qui) all’indomani del risultato elettorale del 24 e 25 Febbraio! Vuoi perché molti che hanno votato il MoVimento 5 Stelle non avevano ancora ben compreso cosa fosse il M5S! Che certamente non era la “classica” forza politica che scende ad accordi o a patti (l’abbiamo detto per tutta la campagna elettorale!). Ma ammetto con franchezza che il risultato e l’investitura ottenute forse non erano ancora del tutto meritati (e questo lo sa anche Beppe Grillo!)  Ma in tutto ciò, so che la maggior parte di voi dirà che alla base di tutto quello che ho detto prima, c’è in realtà un solo motivo! Il fatto di esserci “macchiati del peccato originale!” Ovvero il mancato “Governo PD-M5S”. Ma di questo avremo modo di parlarne più avanti. (So già che qui inizieranno i primi commenti dei miei cari amici detrattori nei vari blog in cui verrà pubblicato questo mio post! Mi eravate mancati!).
Ma c’è un’altro motivo del mio ridimensionamento (e non solo del mio)! In primis il fatto che voler passare dalle parole ai fatti, mi avrebbe dovuto far assumere un’atteggiamento meno polemico (ma come avete ben visto sono durato poco! E’ nella mia natura e né pago le conseguenze, quotidianamente!) Ma soprattutto più propositivo! E sono sincero, credo di non esserlo stato affatto, né io ne tanto meno quei cittadini che si sono avvicinati al MoVimento (In realtà qualcosa l’abbiamo fatta, anche se poca roba rispetto ad altri meetup del M5S!) Ma il fattore è semplice:”Primum vivere deinde philosophari”. Perché per quanto ci proviamo, rimaniamo semplici cittadini, in balia di un mondo, nel quale se non ci sei dentro da tempo, se non fai parte del “sistema”, se non sei “un politico di professione”, avrai difficoltà insormontabili, tra cui quello di essere appunto cittadini normali che per quanta passione possano avere, devono pensare in primis al proprio vivere quotidiano. Che diversamente da chi “né ha fatto una professione”, voler fare attivismo sperché ci credi e non per interesse, ti distrae da tutto il resto! E proprio per queste difficoltà e quelle che abbiamo riscontrato e riscontriamo all’indomani del risultato elettorale Castelbuonese che il MoVimento Castelbuonese si è ridimensionato! E tranquilli, sapevamo che quei 1100 voti erano voti di protesta! Siamo onesti! E lo ha dimostrato proprio chi ha votato per il M5S non “attivandosi”! “Limitandosi” e pensando di votare per un qualsiasi partito “classico”! Utilizzando la classica formula: “Io ti do il mio voto ed adesso pensaci tu! Il mio compito è finito!”
Con questo non voglio dire che si possano “Suonare le campane a morto” a Castelbuono (come in tutta Italia, come sostengono molti, dopo il risultato delle amministrative!). Anzi credo che per certi versi sia un bene. Il ridimensionamento ci permette di “tornare alle origini”! E così, io stesso, ho deciso di tornare alle origini! Al mio primo amore! “il Grillo Castelbuonese“!
Ma qual’è altro motivo  mi ha portato a riprendere a scrivere?

In particolare l’evento tenutosi la sera del 2 Giugno 2013 (Festa della Repubblica) in Piazza Margherita!

 

Domenica dopo un interminabile processione del “Corpus Domini” che ha visto  “il gregge dei Confrati (ignari) nell’attesa del pastore“! Sostare quasi “illimitatamente” presso la Piazza Minà Palumbo nell’attesa dell’arrivo “du parrini pi fari a binidizioni”! In piazza Margherita ho partecipato (da spettatore) a un dibattito del Partito Democratico.
L’evento doveva tenersi alle ore venti, ma a causa del ritardo causato dalla processione, il tutto è stato spostato verso le ventuno e trenta. E la cosa deve aver molto infastidito il Segretario del Partito Democratico Michele Di Donato che in maniera alquanto seccata si scusava con i cittadini presenti per il ritardo. Ma faccio un passo indietro. Al mio arrivo in piazza Margherita, dalle casse dell’impianto acustico, in tutta la piazza risuonavano le note di “Bella Ciao” dei Modena City Rambles! Cosa che mi ha lasciato stupito poiché io ricordavo ai comizi del PD la famosissima canzone di Ivano Fossati “Canzone Popolare”, forse messa in un cantuccio, per ricordare ai cittadini castelbuonesi che il PD è ancora un partito di sinistra? Ovviamente a questa domanda non posso essere io a rispondere!
Ma l’occasione dell’evento di domenica sera non era per un comizio elettorale (visto che il nostro comune non è in campagna elettorale! Ma si potrebbe tranquillamente dire! Visto che dal Maggio del 2012 ancora oggi, si va avanti a battibecchi continui tra il Sindaco Tumminello e la Minoranza, in maniera costante, sia nei consigli comunali che anche in maniera virtuale sui blog e profili facebook personali!).
L’occasione succulenta era la presenza in Sicilia di due “onorevoli”  (lo scrivo perché so che loro ci tengono a questo titolo!)  provenienti dalla capitale. Scesi in Sicilia per la campagna elettorale delle amministrative, che si terranno in molti comuni siciliani il 9 e il 10 Giugno! (Per la cronaca anche Beppe Grillo è in Sicilia, e anche qualche “Cittadino Eletto” del M5S, sceso nel week end per presenziare a delle iniziative, non solo per la campagna elettorale, ma tranquilli, già lunedì erano a Roma, in Parlamento……come di certo fanno sempre tutti i Parlamentari in generale! E per la cronaca, ovviamente, sono sarcastico!)
Non è un fotomontaggio! Ed è una cosa che accade frequentemente!
Ma tornando al “dibattito”, gli onorevoli in questione erano, l’On. Rosa Maria Di Giorgi (nostra concittadina castelbuonese), l’On. Antonello Cracolici e l’On. Davide Faraone. Sarebbe dovuta essere presente anche l’On. Magda Culotta che purtroppo non è riuscita a partecipare.
Vado subito al dunque! A me tutto è sembrato, fuorché quello che doveva essere! In pratica!!! Uno “Spottone Elettorale” di immani proporzioni…..per il futuro Segretario del PD, Matteo Renzi! In particolare quello dell’On. Di Giorgi (Renziana di Ferro) ex assessore a Firenze fino alla candidatura delle “Primariette” (definizione dello stesso On. Di Giorgi!)

Che per la cronaca caro onorevole, vorrei precisare che il PD non è stato l’unico a fare le primarie! Il M5S ha fatto sia le “Parlamentarie” (per scegliere i candidati per il Parlamento) che le “Quirinarie” (per scegliere i candidati per la presidenza della Repubblica) on-line tra i suoi attivisti senza listini bloccati, candidati posizionati nelle parti alte, candidati originari del luogo di provenienza, e soprattutto candidati totalmente…”Candidi”. Ah!!! Dimenticavo! Il tutto GRATIS!!!.

Gli argomenti trattati durante “il dibattito”sono stati più o meno quello che sentite sempre in tv e leggete nei giornali.

Che questo non è il Governo che volevano ma è un “Governo di Servizio” ( io lo definirei più che altro un Governo di Servizietto…a Berlusconi!). Che la colpa è tutta di Grillo e del M5S che “Non hanno voluto il cambiamento”. (Ma non si dice per esempio perché non hanno votato Stefano Rodota!!!)

Qui apro una parentesi per i miei detrattori, quelli del M5S e di Grillo! Su Rodotà, sappiate che il presunto attacco in realtà non c’è stato! O meglio il post “I maestrini dalla penna rossa” è il classico esempio dei (tanti) difetti di Beppe! E cioè di essere uno che dovrebbe prima riflettere e poi agire (ragiona troppo “di pancia” e poi se ne pente, quando è tardi ovviamente!) Lui, deluso dal fatto che Rodotà oltre a non rivolgersi direttamente a lui per le critiche (Rodotà si è affidato al Corriere della Sera) sembrava quasi che volesse, per certi versi, cavalcare un po’ l’onda dell’emozione della nomina fatta dagli attivisti e dalla piazza che lo acclamavano come Presidente della Repubblica. E difatti Beppe nel suo post successivo “Ccà nisciuno è fesso” spiega che in realtà:

“Non credo di aver offeso il professor Rodotà, le parole “ottuagenario miracolato dalla Rete” le ha dette lui stesso in una telefonata con me.”

 

Ma ovviamente oramai la frittata era fatta! (Con questo non voglio difenderlo a “spada tratta” sono molte le cose che non condivido e gli rimprovero! Perché certe cose che dice non vengono dette per cattiveria o perché vuole aizzare le folle e lo so che qui è dura da sostenere, come tesi!) Ma quando non si fa prendere dalla rabbia o quanto meno riesce a veicolarla e incanalarla verso le cose giuste che il più delle volte dice, il risultato è migliore ma purtroppo alla fine i media di tutto un discorso di Beppe mostrano solo le parti in cui attacca questo o quello. Quando invece dice cose sensate o parlano i candidati, tutto ciò non viene fatto vedere!
E difatti, per tutti oramai il M5S, in quel caso, aveva attaccato anche Rodotà dopo la Gabanelli! (Sulla quale non ho niente da eccepire, è una grande giornalista, ma come ha detto domenica a “In mezz’ora” dall’Annunziata, il cittadino eletto Roberto Fico:

“Noi non vogliamo giornalisti amici del Movimento 5 Stelle, ma che agiscano nel merito delle cose”

E con questo chiudo le precisazioni su Rodotà e Gabanelli! Poiché il voto a Rodotà avrebbe certamente dato la possibilità al PD di poter pensare a un governo di scopo “PD-M5S”! Ma come ha dichiarato la collega dell’On.Di Giorgi, Marina Sereni:

“Non c’era alcuna intenzione di fare un governo col M5S!”

 

 

E per l’appunto, domenica sera il “liet motiv” era che in realtà PD e PDL sono stati “costretti” a fare questo “Governo di Larghe Intese”! Che non si poteva tornare a votare! (Ma magari, appunto votare Rodotà no eh!). Che ben comprendevano il monito di Napolitano rieletto per la seconda volta (poveretto, aveva già le valige pronte!!!) Il quale li “cazziava” e loro lo applaudivano pure!!!
Insomma il copione è più o meno sempre lo stesso! Anche se poi, per proclami, parlano di cambiare la legge elettorale, ma non votano il ritorno al Mattarellum proposto da Giacchetti del PD, votato anche dal M5S! Perché secondo la Senatrice Finocchiaro era “una proposta intempestiva”! (La stessa Finocchiaro delle bidelle che non sono pari alle parlamentari! La Finocchiaro che uscendo dalla sede del PD dopo una dolorosa decisione sul non votare Rodotà, rivolgendosi ai suoi che protestavano esclama: “Ma che vogliono questi, noi non dobbiamo tenere conto della base!!”  Però in compenso non era intempestivo il DDL contro i Movimenti, “guarda caso”, a firma sua e di Zanda!!!)

 

Del “dibattito” però qualcosa mi è piaciuta, sentirla. Tipo quella in cui l’On. Di Giorgi ha detto che adesso (adesso?) stanno tanto a lavorare  in Parlamento….fino a sera tarda!!!!  WOOOOW!!! (Anche se dalle mie fonti non sono solo loro a stare in Parlamento fino a tarda sera, e a dire il vero spesso, non ci stanno neanche durante il giorno!) Abitudine intrapresa più che altro dal M5S sempre presente sia in Parlamento così come  all’Ars. E a proposito del  M5S siciliano, se n’è lamentato (ovviamente!) L’On. Antonello Cracolici, che a detta sua, il M5S sa fare solo protesta (mi ricorda molto le parole di un sindacalista castelbuoneese!) Insomma il solito “refrain”!

On. Cracolici che ha esaltato il Governo Crocetta perché finalmente abbiamo un governatore  che non sia condannato o sottoposto ad indagini (Il bue che da del cornuto all’asino?) Però poi dall’altro lato, l’On. Di Giorgi, poco dopo, si lamenta del Megafono di Crocetta che in molti comuni si presenta contro il PD è questo non è “eticamente corretto” dopo che il PD l’ha sostenuto alle elezioni regionali! Così come si ci lamenta del disegno di legge sui rimborsi elettorali (almeno una cosa su cui concordo) presentato dal Presidente del Consiglio Letta, che poco prima però veniva presentato ed esaltato come un buon mediatore di questo “Governo di Scopo”!

Certo che questi politici mi fanno morire (dal ridere)!!! Per la serie “Mai contraddirli tanto poi lo faranno da soli!” Il giorno prima sono come “il Diavolo e l’Acqua Santa e il giorno dopo ci fanno pure “Un Governo di Larghe Intese di Servizietto con il Peggior Nemico”! Ma si si sa, che se esistono il Diavolo e L’Acqua Santa la colpa è degli uomini che ci credono!!!
Post Scriptum
Per la cronaca in tutto “il dibattito” dei problemi di Castelbuono e dell’Italia, ovviamente, poco e nulla!!!

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.