A19, non solo l’autostrada da piloni pendenti ma anche l’autostrada di amianto

(Da Madoniepress.itA lanciare l’allarme è stato il professore Marcello Panzarella che ha inserito nella ormai nota pagina facebook “Adesso Basta” una ricca e dettagliata documentazione fotografica che testimonia la presenza, al centro delle due carreggiate dell’autostrada A19, di decine e decine di vasi in eternit, la maggior parte dei quali spaccati o completamente distrutti. Questi vasi ormai consumati dal tempo e dalla pressione delle radici delle piante grasse che ospitavano, rappresentano una vera e propria scia di polveri velenose che si dipanano in particolare da Termini Imerese a Villabate.

“Da oltre venti anni sull’autostrada A19 PA-CT  – afferma l’Architetto e docente universitario Panzarella – circa ottanta grandi serbatoi di eternit, cioè cemento-amianto, stanno a degradarsi lungo i viadotti tra Palermo e Scillato, ridipinti di verde e bianco a nasconderne il marchio, e riusati come vasi per piante ornamentali. Il fatto è che quasi tutti questi “vasi” hanno subito un degrado e parecchi di essi si trovano adesso in uno stato di disfacimento avanzato, dopo aver rilasciato per anni nell’ambiente le loro fibre, notoriamente cancerogene. In questo caso, dato che i “vasi” sono collocati tutti lungo i viadotti, i loro rottami finiscono nei corsi d’acqua sottostanti, ma col vento le loro polveri si disperdono anche nell’ambiente intorno, possono essere risucchiate dagli impianti di ventilazione delle auto ed essere respirate. Ho segnalato diversi anni fa l’inizio del degrado di questi serbatoi – conclude Panzarella -scrivendo alla redazione di un noto giornale regionale che allora ospitava le segnalazioni dei lettori. Ma non ho mai visto pubblicata la mia segnalazione. Intanto il degrado procede. Mi pare che l’ANAS dovrebbe farsi parte diligente nel ritirare e conferire a discarica autorizzata questi grossi oggetti, fatti con un materiale che può compromettere seriamente la salute dei cittadini.”

Infine Panzarella ha postato sempre sulla pagina facebook “Adesso Basta” una bozza di petizione rivolta ai cittadini interessati che possono riprenderla, firmarla e spedire al comune di appartenenza.

Antonio2

 

http://www.madoniepress.it/mp-a19-lautostrada-di-amianto-6011.asp

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.