Abbattimento barriere architettoniche, avviati i lavori per un nuovo ascensore alla Badia

Accessibilità e fruibilità sono gli indicatori che rendono gli spazi urbani efficienti e adeguati all’interno di una comunità che si pone come obiettivo: l’inclusione e il benessere sociale e culturale dei propri cittadini.

A tal proposito, siamo lieti di comunicare che sono stati avviati i lavori  relativi all’installazione di un ascensore all’interno del complesso Badia, il I° stralcio funzionale del progetto esecutivo “Efficientamento energetico ed adeguamento del complesso Badia” redatto dall’Ing. Nicola Raimondo per un importo complessivo di € 302.000,00.

Tale intervento (I° stralcio funzionale) verrà eseguito grazie ad un contributo di € 44.071,50 assegnato al Comune di Castelbuono, da destinare ad investimenti per infrastrutture sociali, per ciascuno degli anni dal 2020 al 2023, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17/07/2020, pubblicato sulla GURI n. 36 del 02/10/2020, nell’ambito del Fondo per lo Sviluppo e Coesione (FSC 2014-2020). 

Con delibera di Giunta n. 56 del 31.03.2021, è stato approvato il progetto di cui sopra e prevede l’installazione di un ascensore elettrico nell’apposito vano esistente all’interno del complesso, con struttura autoportante gravante su una piastra di fondazione da realizzare.

Con determina dirigenziale sono stati affidati i lavori all’impresa Dueeffe Srl con sede a Castelbuono per le lavorazioni accessorie all’installazione dell’ascensore, e all’impresa Kone S.p.a con sede a Pero (MI) per la fornitura e collocazione dell’ascensore, sotto la direzione dell’Ing. Nicola Raimondo e del CSE Geol. Roberto Di Paola e RUP Ing. Santi Sottile.

Entro settembre saranno avviati gli altri lavori del II° e III° stralcio relativi al ripristino dell’impianto elettrico, dell’impianto termico e sostituzione degli infissi. E’intendimento dell’Amministrazione Comunale portare a termine l’obiettivo prefissato nel programma elettorale di rendere l’edificio Badia uno spazio di tutti e per tutti che coniughi cultura e accessibilità.

Questo progetto fa parte di quel processo di rigenerazione urbana dei luoghi che rappresentano il bene comune di una comunità, sintesi di patrimonio materiale e immateriale. Con questo finanziamento miglioreranno le condizioni strutturali dell’immobile che diventa più accogliente e funzionale, mantenendo il ruolo di polo culturale che storicamente ha sempre avuto. Tutto ciò permette di implementare al meglio le attività culturali estendendole a tutti i cittadini con lo scopo di rendere autentica e importante la nostra comunità.

                                                                                          

L’Assessore ai Lavori Pubblici
Arch. Annamaria Mazzola

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.