Abusi edilizi in contrada San Paolo. Arriva il sì all’invio delle ruspe

Riportiamo la notizia apparsa oggi sul Giornale di Sicilia in un articolo a firma del giornalista Giuseppe Spallino in merito alla chiusura di una vicenda durata quasi vent’anni. Si tratta del caso relativo agli abusi edilizi perpetrati in contrada San Paolo a opera del castelbuonese D.P.

L’uomo – che al momento si trova agli arresti domiciliari a seguito di una condanna per smaltimento illecito di rifiuti – era affittuario di un terreno di proprietà di privati e del Comune di Castelbuono e vi aveva illecitamente costruito. A seguito dell’esposto presentato dai proprietari, la vicenda è andata avanti per molti anni e infine il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha ordinato all’uomo di demolire tutto e abbandonare l’area.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.