Al Comune di Castelbuono un nuovo strumento di trasparenza: ?Il bilancio socio-partecipativo?

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Il Comune di Castelbuono intende proporre un percorso di costruzione di un bilancio socio-partecipativo quale strumento di democrazia diretta. L’obiettivo principale del percorso di partecipazione, considerati gli imponenti vincoli di bilancio imposti per legge, è quello di creare nuovi spazi di discussione e nuovi strumenti operativi che consentano ai cittadini di incidere nella definizione delle politiche del Comune.
Pertanto verrà realizzato un nuovo strumento di partecipazione: ?il bilancio socio-partecipativo? che consentirà alla cittadinanza di:

  • conoscere e valutare le attività realizzate e i servizi erogati dal Comune;
  • indirizzare la gestione del Comune attraverso la richiesta di nuovi servizi;
  • partecipare alle scelte da effettuare in riferimento alle risorse da assegnare per lo svolgimento delle funzioni fondamentali e non del Comune.

Verrà costituito un Comitato Organizzativo con la funzione di garantire la neutralità e l’imparzialità del processo partecipativo, sovrintendere a tutte le fasi del percorso e sarà chiamato ad effettuare scelte fondamentali per il suo svolgimento. Detto Comitato sarà composto dal Sindaco, da tre cittadini del Comune di Castelbuono nominati dal Sindaco e dai capigruppo consiliari.
Verrà, quindi, selezionato con criteri e modalità stabiliti dal Comitato Organizzativo un campione di 20 cittadini di Castelbuono attraverso un sorteggio da una lista che sarà costituita da cittadini volontari che daranno la propria disponibilità.
I venti cittadini rappresentativi dell?intera comunità Castelbuonese analizzeranno il rendiconto delle attività svolte dal Comune nel 2012 per dare un giudizio sulle politiche effettuate, in seguito parteciperanno alle fasi di discussione, valutazione e proposizione che serviranno per indirizzare le attività comunali per l?anno in corso, concorrendo, in tal modo, alla definizione degli obiettivi gestionali del Comune per l’anno 2013.

Dr. Antonio TUMMINELLO
Sindaco di Castelbuono

1 commento

  1. L’idea è buona, purché (poi) si approvi un bilancio che tenga conto dei contributi offerti, altrimenti è “fumo negli occhi”. Occorre capire meglio il percorso da seguire, che in questo momento ci appare non privo di perplessità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.