Al via la convenzione tra Parco, azienda foreste e comuni per la salvaguardia degli Agrifogli Giganti

AL VIA LA CONVENZIONE TRA AZIENDA FORESTE, ENTE PARCO E COMUNI INTERESSATI PER LA SALVAGUARDIA DEGLI AGRIFOGLI GIGANTI DI PIANO POMO
E’ stata sottoscritta questa mattina, presso la sede dell’Ente Parco delle Madonie, una importante convenzione tra Azienda Foreste Demaniali ed i comuni di Petralia Soprana, Castellana, Blufi e Petralia Sottana con il coordinamento dell’Ente Parco, che costituisce un’ancora di salvezza per uno dei luoghi più conosciuti ed apprezzati delle Madonie: Piano Pomo. Scopo di tale convenzione è la realizzazione di un progetto, dell’importo di circa cinquecentomila euro, già finanziati dall’Azienda Foreste, volto alla sistemazione e manutenzione straordinaria del bosco degli agrifogli giganti di Piano Pomo. Tale insediamento boschivo è uno fra i più conosciuti patrimoni floristici europei, non a caso definito da botanici di fama mondiale “Cattedrale” degli agrifogli giganti. Il progetto dell’Azienda, sotto la supervisione del prof. Rosario Schicchi dell’Università di Palermo, prevede la sistemazione dell’intera area di Piano Pomo, la realizzazione di sentieri e recinti eco-compatibili, e soprattutto la realizzazione di sistemi di protezione contro i cinghiali selvatici che con le loro incursioni danneggiano gravemente le radici degli agrifogli. “Un passo importante per la salvaguardia del nostro patrimonio naturale – ha spiegato il Presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto – in quanto il bosco degli agrifogli giganti è un simbolo delle Madonie, al pari dell’Abies nebrodensis”. Alla riunione per la firma hanno partecipato, oltre al presidente Pizzuto, il direttore dell’Ente Parco Salvatore Carollo, il dirigente Peppuccio Bonomo, il direttore dell’Azienda Foreste dott. Saporito, il direttore del progetto Toni Catania, il sindaco di Petralia Soprana Pietro Macaluso ed i rappresentanti di tutti i comuni aderenti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.