All’88° Giro Podistico Internazionale sarà sfida Italia-Kenia-Marocco

[ILSITODIPALERMO] La corsa su strada più antica d’Europa con i suoi 101 anni di vita e seconda al mondo dopo la maratona di Boston, si arricchisce della presenza anche dell’olimpionico Rachid Kisri

? Antonio Fiasconaro

Cresce l’attesa a Castelbuono per l’88° Giro Podistico Internazionale, la gara su strada più antica d’Europa e seconda al mondo dopo la maratona di Boston con i suoi 101 anni di vita e che si svolgerà venerdì 26 luglio alle 19 con teatro della gara la centralissima piazza Margherita e il circuito cittadino di 10 chilometri da compiere in nove giri.

Sembrava fino a pochi giorni fa che la sfida di quest’anno fosse ristretta ad Italia e Kenia, ed invece, grazie all’intraprendenza degli organizzatori del Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese, guidato dal patron Mario Fesi, malgrado la spending review che ha “frenato” quest’anno gli ingaggi di altri forti atleti, sono riusciti a strappare la partecipazione anche all’olimpionico marocchino Rachid Kisri (nella foto) che darà sicuramente battaglia al campione del mondo di mezzamaratona 2010, Wilson Kipro e all’italiano e campione europeo di cross, Andrea Lalli.

L’atleta marocchino con 2h15?09? è il tempo finale con il quale ha corso la maratona olimpica nel 2012 a Londra terminando in 18esima posizione, un piazzamento di assoluto prestigio per l?atleta che dal 2007 è tesserato per l?Edera Atletica di Forlì e che vive dunque da tanti anni in Italia ed in particolare in Romagna. Kisri, classe 1975, è un atleta completo e da qualche anno professionista dopo aver lasciato il suo lavoro di operaio, la sua struttura e il tipo di corsa potrebbe esaltarlo nei percorsi tortuosi e tecnici come sarà nei nove giri di Castelbuono. Vanta un primato personale in maratona di 2h06?48? realizzato alla maratona di Parigi nel 2009 e la partecipazione a tre campionati mondiali oltre anche alle Olimpiadi di Pechino.

Per l?Italia arriva la conferma di diversi azzurri, ad iniziare dal capitano della nazionale italiana di cross Gabriele De Nard, al campione italiano di maratona 2011 Giovanni Gualdi, all?ucraino, ma ormai si può dire italiano d?adozione, Vasyl Matviychuk, fino ad altri kenyani di grande spessore come Paul Lonyagata che vanta un personal best di 59?53? fatto alla mezza di Berlino del 2012. Ancora nella lista partenti Dikson Chumba atleta da 2h05?46? di primato in maratona ma soprattutto vincitore della maratona di Roma 2011, poi Emanuel Kipsang giovane dal sicuro avvenire, Ezekiel Kiprotich e William Kibor dove tra i vari successi vanta anche un quinto posto alla maratona di Vienna.

Italia, Kenya, Marocco, Ucraina, un Giro Podistico davvero internazionale che permette alla gara di Castelbuono di essere inserita ancora una volta nel ristretto elenco delle competizioni “Gold Label Events Iaaf”. A questo punto manca solo la conferma di qualche atleta etiope che renderà come sempre la gara entusiasmante ed incerta fino all?ultimo metro. Il comitato organizzatore e Mario Fesi già domani o mercoledì potrebbero essere in grado di annunciare qualche nome di atleta etiope.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.