“Amara sconfitta” per l’Ypsivolley contro la terza forza del campionato

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Sabato 2 marzo è andata in scena la penultima giornata della prima fase del campionato provinciale di Prima divisione maschile, che ha visto la sconfitta per 3 a 1 dei nostri ragazzi della Polisportiva – YpsiVolley contro la compagine palermitana Frecce azzurre B, terza forza del campionato. Nonostante un pronostico abbastanza scontato per via della classifica e sopratutto delle assenze i nostri ragazzi si sono battuti con onore e hanno dato vita a una bella prova nonostante la sconfitta.
La Polisportiva – YpsiVolley si presenta alla gara infatti in condizioni difficili per via degli infortuni, con addirittura 4 centrali su 4 indisponibili o fortemente acciaccati come il capitano Mitra e Botta in condizioni precarie, Ficarra indisponibile a causa di un infortunio rimediato la sera prima in allenamento e Bonomo ancora non recuperato; a cui si deve aggiungere il libero Mazzola acciaccato ormai da un bel pò di gare a causa di un infortunio rimediato all’inizio dell’anno.
Questa situazione non aiuta il mister Cascio lasciando poca scelta sulla squadra da mandare in campo.
L’inizio del match è subito in salita per i nostri che si trovano in costante difficoltà contro il gioco degli avversari, che se
non spettacolare è redditizio in termini di punti, e senza fare cose eccezionali porta la compagine palermitana ad aggiudicarsi nettamente il primo parziale.
Il secondo set vede un innalzamento del livello di gioco da entrambe le parti e nonostante i nostri ragazzi riescono a portarsi avanti nel parziale di 5 punti vengono facilmente recuperati dagli avversari che sfoggiano degli attacchi di altissimo livello sia in diagonale che lungo-linea che non lasciano scampo ai nostri e che li portano a vincere il set e portarsi sul 2 a 0.
Sembra finita invece il terzo set vede una mossa strategica importante di mister Cascio che si gioca il tutto per tutto spostando Giuseppe Bonomo a centro al posto di un Botta stanchissimo e dando fondo alla già cortissima panchina schierando Gesani e Ciolino come Ali e Vignieri come opposto; una mossa disperata ma che cambia le dinamiche della partita e grazie alla grinta e la voglia di non mollare dei nostri ne viene fuori un parziale di gioco stupendo, con recuperi incredibili dei ragazzi di Castelbuono che rispondono colpo su colpo agli attacchi degli avversari riuscendo a portare la partita sul 2 a 1 nonostante alcune decisioni arbitrali molto discutibili che rischiano di rovinare il bel recupero dei padroni di casa.
Il quarto set ha le potenzialità per essere una splendida battaglia tra le mura della palestra del liceo scientifico ma tutto si spegne nei primi punti con l’infortunio di Gesani che gela le speranze di recupero dei padroni di casa, e che costringe il mister Cascio a inventarsi per l’ennesima volta una formazione da mandare in campo.
L’avvio del set è tutto per la squadra ospite che si porta avanti di un parziale di 7 punti, sembra finita per l’ennesima volta ma sorprendentemente il Castelbuono non tracolla, anzi inizia un recupero insperato che lo porta sul 18-20 per i palermitani; è il momento topico della partita e risulta decisiva la maggior lucidità e freschezza atletica delle Frecce Azzurre che, complici un paio di errori in battuta dei nostri riescono a portare il match a casa per 25 a 23.
Nel complesso una partita gradevole e a tratti molto intensa e spettacolare, che dimostra per l’ennesima volta l’annata storta della Polisportiva che sul campo riesce a giocarsela con le formazioni prime in classifica, ma che poi, punti alla mano si troverà a lottare per non retrocedere; certo resta da chiedersi con un pizzico di rammarico come sarebbe andata a finire senza gli infortuni che nella stagione e nella partita stessa hanno letteralmente falcidiato la compagine di Castelbuono, ma lo sport è questo e non resta altro che applaudire i nostri ragazzi per lo spirito guerriero che hanno dimostrato, sicuri che la ruota girerà e la squadra tornerà alle posizioni in classifica che gli competono.
L’obiettivo resta la salvezza e già domenica, seppur anche stavolta con una squadra incerottata e non al completo la Polisportiva affronterà a Palermo il Trinacria, fanalino di coda del campionato, per una sfida con in palio punti fondamentali nella lotta per non retrocedere.

GRUPPO YPSIVOLLEY