Amaro esordio per la Castelbuonese-Ypsivolley: sconfitta 3-2 tra le polemiche col Trinacria Volley

Esordio difficile per la Prima divisione maschile della Castelbuonese-YpsiVolley, impegnata nel difficile campo del Trinacria Volley per la prima partita di campionato, e che ha visto i ragazzi guidati da Mister Provenza uscire dal campo sconfitti per 3 set a 2. Un risultato che comunque dà alla squadra Ypsina un punto importante nella classifica generale che sicuramente tornerà utile più avanti quando si inizierà a guardarla in ottica play-off, che sono l’obiettivo stagionale della compagine madonita dopo i play-out vinti nella scorsa stagione.
Partita molto complicata per via del campo molto particolare, piccolo e dal soffitto molto basso, condizioni che penalizzano i nostri ragazzi abituati ad allenarsi con le dimensioni di assoluto livello della Palestra del Liceo Scientifico; e sopratutto per via dell’orario, le 11 del mattino di domenica, che ha costretto i ragazzi a una dura sveglia presto e una lunga trasferta fino alla palestra comunale di Viale del Fante di Palermo.
Il match vede subito partire forti i padroni di casa, che sconfitti nel precedente scontro di coppa mettono in campo una gran voglia di rivalsa che gli vale il primo parziale vinto per 25 a 22; prima frazione di gioco spenta per gli Ypsini che stentano a carburare e il cui gioco non decolla.
La seconda frazione vede un miglioramento nel gioco della Castelbuonese grazie all’ingresso in campo del palleggiatore Scialabba che inizia a sfornare finalmente palloni giocabili per gli attaccanti; si gioca punto a punto fino al 23 pari, a questo punto però l’arbitro in maniera molto discutibile decide di ammonire e poi espellere l’ala della castelbuonese Bonomo per eccessive e reiterate proteste sanzionando con due punti la squadra ospite che si trova a perdere il parziale senza neppur giocare.
Il terzo set è quello della Svolta, Scialabba continua a regalare palloni giocabili e il gioco della Castelbuonese inizia a decollare, sia spinto dalla voglia di rivalsa dopo gli accadimenti del precedente parziale, che da una serie di attacchi dell’ala Gesani, di Miciotto che entra al posto di Bonomo e dell’opposto Camilleri. Tutto questo unito ai muri e ai primi tempi dei centrali Mitra e Rinaudo e alle ritrovate difese del libero Mazzola portano alla vittoria del parziale per 25 a 17.
Il quarto set procede sulla falsariga del terzo con gli ospiti che nonostante un inizio stentato e, grazie a un ritrovato Purpora che sostituisce Scialabba, ormai stanco ai palleggi, e ritrova la verve dopo un inizio di match molto difficoltoso, riescono a guadagnarsi il decisivo Tie Break vincendo il quarto parziale 25 a 20.
A questo punto però il protagonista, in negativo, torna a essere il direttore di gara che inspiegabilmente sanziona con ben 7 falli di doppia in 13 punti giocati la squadra Ypsina che si trova sotto 7 a 1. Queste decisioni assurde però portano a un finale di gara incandescente con una serie di chiamate ormai senza senso del giudice di gara per compensare i precedenti errori, ma che difatto inaspriscono il clima in campo e causano proteste da entrambe le formazioni, una situazione che sfugge di mano al direttore di gara che per provare a ristabilire l’ordine inizia ad utilizzare i cartellini in maniera arbitraria espellendo entrambi gli allenatori, un giocatore del Trinacria e ammonendo il libero della Castelbuonese Mazzola.
Praticamente la partita finisce così, senza giocare, con il Trinacria che porta a casa la vittoria.
A poco servono le scuse nel dopo partita dell’arbitro per un metro di giudizio davvero inconsueto in Prima Divisione, che hanno in parte rovinato una bella partita tra due squadre che si rispettano e si sono date battaglia in campo.
Dal punto di vista tecnico-fisico la formazione di Castelbuono ha mostrato uno scarso stato di forma generale, compensato sì dalla reazione veemente del terzo e quarto parziale, ma che probabilmente non basterà con altri avversari contro i quali si dovrà partire fin dal primo punto con la giusta mentalità .
Troppi errori inoltre per i madoniti nei primi due parziali di gara che dimostrano un non ancora perfetto feeling con gli schemi di gioco del nuovo Mister. Sperando che questa sconfitta giovi ai ragazzi di mister Provenza in maniera tale da non ripetere i così tanti errori palesati in questo incontro nei momenti decisivi del campionato.
Appuntamento adesso tra due settimane con la trasferta molto impegnativa di Isola delle Femmine per la Prima Divisione Maschile che aspetta le decisioni disciplinari della federazione e probabilmente si troverà con alcuni elementi squalificati. Giovedì 30 gennaio invece le Under 16 affronteranno in casa il Castellana nella prima giornata del girone di ritorno.

Giuseppe Botta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.