Amici del Museo. Ciclo di video-conversazioni “Haiku: il valore di un istante”

DOMENICA 3 GENNAIO, h. 18.00, gli “Amici del Museo Civico di Castelbuono” presentano “Haiku: il valore di un istante”. Ciclo di video-conversazioni in DIRETTA STREAMING sulla loro Pagina FB ufficiale.

Gli “Amici del Museo Civico di Castelbuono” sono lieti di augurarvi un Felice 2021!

Per iniziare al meglio il nuovo anno, presentano il ciclo di video-conversazioni “Haiku: il valore di un istante”.
Momenti di riflessione, condivisione e suggestioni per sapere apprezzare il presente.

Lo Haiku è un genere poetico giapponese che si fonda su una filosofia rivolta all’essenzialità.

Questo linguaggio poetico nella sua sintesi e brevitas cristallizza l’hic et nunc, a partire dall’osservazione della Natura e dalla scelta di un elemento caratterizzante la stessa. Non solo un genere poetico di origine orientale, dunque, che sta progressivamente conquistando terreno data la sensibilità sottostante, ma un vero e proprio stile e un suggerimento per sapercogliere il Bello di ogni attimo, per conservarlo ed eternarlo nel futuro.

Dato il particolare momento che l’intera umanità sta affrontando, che ha reso più evidente il senso di precarietà e fragilità a cui tutti siamo esposti, questo ciclo di incontri “adistanza” vuole raggiungere, coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di persone possibile, da ogni dove, per riflettere e ben predisporsi verso una rinascita come leit-motiv di questo nuovo anno.

Ogni incontro della di circa circa 60 minuti si svolgerà, appunto, come una conversazione che verterà, di volta in volta, sui vari aspetti stilistici, filosofici, sulle suggestioni e le commistioni con altri generi e linguaggi artistici dello Haiku.

Lo Haiku, infatti, ben si presta a creare legami col linguaggio pittorico, fotografico e Tel. 329 3558673 – “Amici del Museo Civico di Castelbuono” 

musicale e può validamente essere applicato all’osservazione del nostro paesaggio, “bene comune” per eccellenza, che merita di essere valorizzato, scoperto, osservato da differenti punti di vista.

Si inquadrerà nel contesto storico in cui ebbe origine come genere poetico, si parlerà della sua struttura classica e del suo superamento, della composizione e dell’estetica, della didattica, del rapporto tra Haiku e immagini, pittura e musica, grazie al contributo di vari artisti.

Importanti e stimati haijin italiani, una pittrice, una flautista e una mezzo soprano interprete del canto tradizionale giapponese, nella loro diversità di esperienze artistiche e formazione, condurranno i video-ascoltatori in un vero e proprio viaggio, in 8 tappe, alla scoperta del genere e delle sue implicazioni.

A partire da domani, DOMENICA 3 GENNAIO alle h. 18.00 in DIRETTA STREAMING sulla pagina Fb degli “Amici del Museo Civico di Castelbuono”.

In questo primo incontro, l’haijin Eufemia Griffo ci parlerà de “L’evoluzione dello Haiku: dalle sue origini fino ai giorni nostri”.

Interverranno, inoltre, gli haijin Antonio Mangiameli e Fabrizio Corselli e la musicista Elisabetta Daolio.

Il “viaggio” si arricchirà, di volta in volta, di contributi, intrecci tra diversi linguaggi artistici, sorprese ed emozioni…

Si ringraziano, inoltre, Maria Concetta Conti, Elisabetta De Angelis e Akiko Kozato, protagoniste dei prossimi incontri, per avere aderito con entusiasmo e partecipazione al progetto.

Seguiteci!