Amministrazione Tumminello, Genchi: “Dal caos all’assenza”

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] È venerdì pomeriggio (18 ottobre) e Castelbuono, oggi come nel passato, è cornice ospitante di due manifestazioni “politiche” molto importanti. Ospitante e non ospitale per i motivi che adesso spiegherò, entrando nel merito dei due momenti pubblici. Primo momento. Ho partecipato alla riunione della Rete Museale Madonie-Termini, avendo contribuito anni fa, assieme ad altri (ex presidente ed ex direttore Museo Civico Castelbuono, So.Svi.Ma. e un assessore di Petralia), alla stesura del progetto. Nonostante l’incontro si tenesse presso la Sala del Principe al Museo Civico (Castello dei Ventimiglia) mi ha sorpreso la totale assenza del CdA del Museo stesso ad un incontro di tale importanza, in cui prendere decisioni esecutive su un progetto finanziato (per un totale di 250.000 ? circa che prevede l’acquisto di totem multimediali esterni ed interni, audioguide, stampa catalogo, sistema videosorveglianza ecc ). La domanda è: l’assenza è dovuta alla non condivisione del progetto, redatto e presentato dalla precedente amministrazione museale, oppure c’è poca capacità di coordinamento fra i membri del CdA?
Secondo momento. Alla fine dei lavori della riunione sui musei, mi sono recato presso la sala delle riunioni dell’assessorato alla cultura, dove era appena iniziato un incontro – promosso dai deputati La Rocca e Ciaccio (Movimento 5 stelle Sicilia) – su una legge presentata e approvata all’Ars sugli “alberghi diffusi” e sul microcredito per le piccole imprese. Ancora una volta, ho constatato l’assenza dell’Amministrazione Comunale su temi importanti come una legge sulle strutture turistiche che coinvolge anche urbanisticamente i centri storici dei Comuni. Per onestà di cronaca devo, concludendo, aggiungere che lasciando la riunione un po’ prima della fine, ho incontrato per le scale il Sindaco, arrivato in ritardo per impegni pregressi, al quale ho fatto presente – in poche battute reciprocamente pacate – quanto sia stato davvero desolante notare che l’amministrazione comunale non sia stata partecipe in iniziative di tale rilevanza, e che i suoi personali sforzi di supplire alla totale assenza degli uomini e delle donne della sua squadra, sono ammirabili ma non comprensibili.
Credo che queste occasioni dimostrino una difficoltà oggettiva di gestione di alcuni percorsi dall’attuale Amministrazione. La nostra comunità se ne accorge giorno dopo giorno, ma questa assenza ora è di pubblico dominio pure nel comprensorio, tanto che nei commenti a margine della riunione sulla Rete Museale non si è potuto non notare l’assenza dei “padroni di casa”. Certo, passare dal caos di questi mesi all’assenza, può essere la strategia politica per poter dire in futuro: “non ho sbagliato poiché nemmeno c’ero”.

Giuseppe Genchi
consigliere comunale “L’Ulivo per Castelbuono”

10

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.