Anche Castelbuono aderisce alla Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali

Cinque milioni di persone, in tutto il mondo, vivono con la Malattia di Crohn o la Rettocolite Ulcerosa, patologie conosciute come Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI – Eng. IBD). La Giornata Mondiale delle MICI ogni anno viene fissata per la data del 19 maggio ed è condotta da organizzazioni di pazienti rappresentanti 38 Paesi da quattro continenti, 28 Nazioni Europee e gli Stati Uniti d’America.

Per celebrare la Giornata Mondiale delle MICI 2019, la Federazione Europea per Crohn e Colite Ulcerosa, di concerto alle sue 36 associazioni-membro, Amici Italia Onlus (www.amiciitalia.net) e ad altre associazioni IBD sorelle mondiali riuniscono i loro sforzi attorno alla campagna di sensibilizzazione “Migliorare la qualità di vita per i pazienti affetti da MICI” di modo da poter creare una sempre maggiore consapevolezza sulle malattie infiammatorie dell’intestino aprendo una strada verso miglioramenti della qualità di vita delle persone affette da MICI.

Come parte integrante dell’opera di sensibilizzazione, chiedono, a livello mondiale, di illuminare di viola (il colore che rappresenta la Giornata Mondiale delle MICI) un monumento la sera del prossimo 19 maggio.
“Essendo stata contattata – afferma l’assessore ai sevizi sociali Anna Lisa Cusimano – da un gruppo di cittadini affetti da questa patologia che mi chiedevano di attenzionare questa giornata, abbiamo deciso subito come Amministrazione Comunale di aderire e contribuire come comunità, illuminando di viola la sera del 19 il Centro Sud (ex chiesa del SS Crocifisso), e di organizzare prossimamente eventi che possano fornire informazioni dettagliate in merito alle MICI ed alle questioni indirizzate alla qualità di vita delle persone affette da queste patologie. Invito i cittadini tutti a farsi una passeggiata domenica sera ed andare a visionare il monumento illuminato di viola.”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.