And winnners is…

Cari amici e concittadini, sono sincero ci ho messo un pò a decidere se scrivere questo post. In primis perché dovevo elaborare in maniera corretta l’argomento. Inoltre ho prima composto la versione più “satirica e coincisa”, che troverete sul prossimo numero di “Supra U Ponti”, in uscita il 20 Luglio. Qual’è l’argomento? Ma naturalmente le nomine del nuovo Consiglio di Amministrazione e Direttore del Museo Civico!
 
Faccio una doverosa, e forse già letta, premessa (per lo meno per quei pochi che mi leggono!). Io scrivo attraverso il mio blog, ma grazie all’attenzione di molti miei cari amici, spesso trovate “le mie riflessioni”, di riflesso su alcune testate on-line (Castelbuono LiveCastelbuono.org). Ho iniziato da libero cittadino, “di fede Grillista”, a scrivere durante la scorsa campagna elettorale. Esprimendo le mie opinioni, che di solito, ai più che si associano ad una “classica” parte politica, potevano più o meno spiacere, dipende se fossero indirizzate a loro o all’avversario. Per carità non credo che ciò che io abbia scritto sia stato preso in considerazione a tal punto di dare fastidio, o comunque da essere preso con interesse o timore! In ogni caso da allora ho preso l’abitudine, da cittadino, a scrivere in questo mio blog, le mie opinioni e riflessioni, sull’andamento politico. Naturalmente né da politico, né da giornalista, ma da cittadino che ha deciso di reinteressarsi della “cosa pubblica” e renderne partecipi coloro che sono interessati, a loro volta, alle mie “inutili”, “pretestuose”, “demagogiche”, “anti-politiche” opinioni. Perché certamente ognuno di voi l’avrà pensato: “Ma a che titolo questa persona, con quali competenze, si permette di commentare, giudicare o insinuare, cosa dovrebbe essere giusto o meno per tutti i cittadini?”  Lo so che l’avete pensato! E vorrei precisare che oltre al fatto che c’è libertà di pensiero, c’è anche libertà di ignorare ciò che scrivo! Anche se poi suscito una qualsiasi reazione, vuol dire che forse ho colto nel segno! Ma con questo non voglio dimostrare di poter parlare per chicchessia. Io esprimo solo delle opinioni su fatti che a mio avviso potrebbero o dovrebbero avere un risvolto etico diverso da quello che in realtà hanno nell’ambito pratico. Chiudo questa lunga premessa, ricollegandomi alla recente novella. Che ha subito suscitato le critiche della minoranza, rappresentata in particolar modo dal Partito Democratico, e non solo a dire il vero. Ma anche l’apprezzamento dei sostenitori della controparte. Mi ha colpito in particolar modo, nella banalità della frase, leggere un pò dovunque che “i nomi erano nell’aria”! 
 
Premesso che questi nomi, sono in aria da circa cinquanta giorni. Si sono lamentati del sindaco Pizzarotti a Parma che ci ha messo tantissimo tempo per completare la giunta perché doveva studiare le migliaia di curricula arrivati per scegliere tra di essi i migliori che sono andati a far parte della giunta, e qui che “i nomi erano nell’aria”, ci sono voluti cinquanta giorni per dichiarare i nomi del nuovo CdA! 
 
Il sottoscritto, proprio insieme al giornale “Supra U Ponti”, lanciammo una proposta al sindaco, che naturalmente sapevamo non sarebbe stata accolta! Ovvero in un momento così delicato soprattutto economicamente, ma anche di immagine di basso profilo dell’intera classe politica. Osare, seguire l’esempio di chi ha dimostrato che si ci può distinguere da tutti gli altri ridando fiducia ai cittadini, scegliendo i componenti del CdA e del Direttore del Museo Civico attraverso “curricula” di potenziali candidati, che avessero avuto i requisiti consoni al ruolo da ricoprire! Così come fatto dal sindaco Pizzarotti di Parma! (Certo lo so! Voi direte, guarda caso parliamo di un sindaco “grillino”! Ed io che ci posso fare se noi grillini c’abbiamo la fissa per l’onestà, il merito, la qualità, l’eguaglianza ed il rispetto per la volontà dei cittadini che ci votano?)
 
Naturalmente, figuriamoci se sarebbe mai stata presa in considerazione una proposta del genere! Ma dico almeno proviamoci! Ed invece “i nomi che erano nell’aria” si sono ufficialmente materializzati. Io premetto nuovamente a scanso di equivoci. Poiché in ogni caso dalla selezione dei curricula, alla fine sempre gli stessi nomi potevano uscire, poiché la mia riflessione è sulla metodologia della scelta, non assolutissimamente sulle persone. Le quali alcune, conosco personalmente e ne ho la massima stima! Ma paradossalmente così come in Parlamento a causa di una legge elettorale definita “porcata” dal suo stesso fautore, abbiamo dei “nominati”. La medesima cosa l’abbiamo nella maggior parte delle cariche pubbliche! 
 
Immagino che a questo punto qualcuno sarà saltato dalla sedia! Sollevando improperi nei miei confronti! Io non metto in dubbio la scelta del nostro Sindaco. Sicuramente al 100% questo è il migliore CdA che c’è sulla piazza! Ma ripeto eticamente, la classe politica se non vuole iniziare a pensare, di qui a breve di essere spazzata via da quei cittadini, che vogliono assoluta trasparenza nella cosa pubblica. Quei cittadini che un pò dovunque a poco a poco, stanno iniziando a pensare, “Ma io ci voglio vedere chiaro! Perché parliamo dei soldi e dei beni di tutti! Perché voglio la massima trasparenza!” La classe politica dovrebbe cominciare a ragionare in maniera totalmente trasparente! Quindi mi piacerebbe che magari domani il sindaco scrivesse con un comunicato a tutti i suoi cittadini, del perché sono state scelte queste persone! Perché per lui erano le migliori! Ok! Mi sta bene! Ma che ce lo faccia sapere, con delle motivazioni! Perché fin’ora ci siamo dovuti affidare alle “dicerie”! Ai “mal di pancia” della minoranza! La quale mi dispiace farglielo notare, ma “Chi è senza peccato può scagliare la prima pietra!” E voi non potete fare la morale avendo utilizzato il medesimo sistema nominale per quasi tutte le cariche importanti di Castelbuono negli ultimi dieci anni! E’ solo cambiato l’artefice! Certo direte voi, le regole e le leggi lo permettono! Ma anche la legge elettorale permette che in parlamento che vi siano condannati in via definitiva! Senza considerare “certi” personaggi scomodi che in passato sono stati parlamentari, come Cuffaro, Previti,  Lusi, Cosentino, etc. etc. (la lista è lunga!). Allora in questi casi che si fa? Si cambiano le regole! Ma io faccio demagogia, anti-politica, polemica sterile! Intanto la sensazione che la politica non debba essere cosa della quale il comune cittadino si deve interessare, permane! Resta, quando c’è poca comunicazione tra il cittadino e chi ci governa! Perché il cittadino meno sa e meglio è! Perché occuparsi di cose così complicate…. l’importante sono i risultati! Come si ci arrivi non importa! Tanto poi se il risultato non gli è piaciuto potranno votare per qualcun altro, la prossima volta! Nel frattempo ciò che si è fatto male lo pagano di tasca i cittadini! Se lo si è fatto bene “Tutti e buoni e biniditti”!
 
Chiudo con un augurio di sincero (lo so che sembro ipocrita!) a tutti i componenti del CdA ed al Direttore del Museo Civico, di un buon lavoro! (Tra l’altro sono contento che almeno sta volta abbiamo una “quota azzura” invece di una quota rosa!) Che possano far accrescere ancor di più la stima ed il prestigio del Museo e  del nostro amato Castello. E soprattutto che durante il vostro mandato mi auguro potrete avere il merito di essere coloro che daranno la possibilità ai più deboli ed impossibilitati a poter ammirare le bellezze del nostro maniero! In particolare la cappella del Serpotta ove poter pregare la reliquia della nostra patrona S.Anna!
 
Vi prego solo che non ve ne abbiate a male! Forse voi siete solo la strumentalizzazione del ragionamento politico fine a se stesso! Sperando di non aver offeso la sensibilità di alcuno! Umilmente vi ricordo che le mie sono solo “inutili” opinioni di un cittadino comune! Se volete ignoratele! Diversamente…..
 
Con affetto
 
Il Grillo Castelbuonese