Andiamo Oltre: «Quando la Democrazia diventa “colpo di scena”». Romé la spunta su Cicero in assemblea

Quando la Democrazia diventa “colpo di scena”

L’Assemblea del Movimento Andiamo Oltre non è una compagnia teatrale, non si riunisce per goliardia o per noia: ieri sera, per l’ennesima volta, l’Assemblea ha esercitato il suo diritto e dovere di fare una scelta Politica e lo ha fatto con serenità e compostezza, oltre che una impeccabile serietà formale. Ieri sera l’Assemblea, che è davvero nel nostro Movimento un organo sovrano, ha scelto la sua candidata Sindaco, Lia Romè, smentendo la scelta, altrettanto Politica, del coordinamento che aveva proposto come candidato Mario Cicero.

Gli aventi diritto al voto presenti erano 78, sebbene la Sala delle Capriate della Badia fosse gremita, segno che a Castelbuono è ancora numerosa la comunità di coloro che credono nella Politica, che è anche e soprattutto Partecipazione, e non si accontentano delle narrazioni giornalistiche, spesso superficiali o sensazionalistiche.

Alla candidata Sindaco Lia Romè sono stati dati 43 voti, mentre al candidato Mario Cicero 35. Non ci sono state schede bianche, né nulle: perchè, ancora una volta, gli iscritti al Movimento Andiamo Oltre sanno e vogliono assumersi la responsabilità della scelta. Ed hanno scelto: senza colpi di scena.

silvia scerrino, presidente del Movimento Andiamo Oltre