Archiviate le denunce-querele contro il sindaco Mario Cicero

Mi sembra doveroso comunicare che le due denunce-querele presentate contro il Sindaco di Castelbuono, da parte dal Sig. Cuccia Cristian e il Sig. Macaluso Michele, sono  state archiviate.

Il Sig. Cuccia collabora con una cooperativa di supporto alla Società Castelbuono Ambiente, allorquando lo scrivente nel suo ruolo di Sindaco, aveva stigmatizzato il comportamento del dipendente della Cooperativa lo stesso mi ha querelato.

Il Sig. Cuccia  avendo assistito ad una perdita di liquido che fuoriusciva da un auto compattatore che trasporta rifiuti, piuttosto che, adoperarsi per evitare che il liquido continuasse a sgocciolare, si  è preoccupato di filmare tale situazione per poi pubblicarla con commenti denigratori nei confronti della Società stessa e del Comune.

Il Sig. Cuccia Cristian sporgeva denuncia querela nei miei confronti, il 31.05.2019, per “diffamazione” art.595 del c.p., ritenendo che avessi fatto dei commenti calunniosi sulla sua reputazione.

Nel Proc.Pen. n.3621/2019 RGNR Procura della Repubblica di Termini Imerese, e n. 91/2020 R.G. aperto a mio carico, sono stato difeso dall’Avv. Giuseppe Muffoletto, del Foro di Termini Imerese.

Il GIP, con ordinanza -depositata in cancelleria il 4 febbraio 2021- rigettava l’opposizione proposta dal Sig. Cuccia Cristian, poiché i commenti da me resi si “inserivano pacificamente in un dibattito di politica locale ed erano espressione del diritto di critica”, ritenendo, pertanto, che nessuna diffamazione era stata fatta nei confronti de Sig. Cuccia Cristian, tanto è vero che il GIP ordinava l’archiviazione del procedimento e disponeva la restituzione degli atti al P.M.

Il Sig. Cuccia non proponeva alcun reclamo avverso la predetta ordinanza del GIP.

Lo stesso dicasi per il Sig. Macaluso Michele, titolare dell’omonima ditta individuale che gestisce il canile rifugio/ricovero di Isnello, ha sporto denuncia querela nei miei confronti, il 13.07.2020, presso la Stazione dei Carabinieri di Termini Imerese, per “diffamazione” art.595 del c.p.

Nel Proc. Pen.n.2798/2020 RGNR Procura della Repubblica di Termini Imerese e n.2576/2020 R.G.GIP, aperto a mio carico, sono stato difeso dall’Avv.Giuseppe Muffoletto, del Foro di Termini Imerese.

Il GIP con ordinanza depositata in cancelleria il 30.11.2020 ha dichiarato inammissibile l’opposizione proposta dal Sig. Macaluso Michele e l’ha rigettata nel merito, poiché nei post e nei video da me pubblicati sul social network Facebook sono state fornite alla comunità informazioni socialmente rilevanti sulla lotta al randagismo nel Comune di Castelbuono e nessuna diffamazione è stata fatta nei confronti del Sig. Macaluso Michele, tanto è vero che il GIP ha ordinato l’archiviazione del procedimento e ha disposto la restituzione degli atti al P.M.

Il Sig. Macaluso, successivamente, ha proposto reclamo avverso la predetta ordinanza del GIP innanzi al Tribunale di Termini Imerese in composizione monocratica penale.

Il Giudice con provvedimento ha dichiarato inammissibile il reclamo proposto dal Sig. Macaluso Michele e lo ha condannato al pagamento delle spese processuali e della somma di € 1.000,00 in favore della Cassa delle Ammende.

Ciò a dimostrazione che da parte dell’Amministrazione vi è la ferma volontà di perseguire soltanto  gli interessi dell’Ente comune sia sul piano economico che dell’immagine e del prestigio.

Tutto ciò mi sembrava giusto e doveroso comunicarlo, per bloccare le pretestuose polemiche di quei pochi cittadini, che vorrebbero denigrare l’immagine del Sindaco e dell’attività portata avanti.  

Il Sindaco
F.to Mario Cicero

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.