Arrestato prete di Petralia Soprana, accusato di reati sessuali e concussione

[Madoniepress.it] Una bufera ha travolto il prete madonita Sergio Librizzi, direttore della Caritas di Trapani.

Il prelato di Petralia Soprana è stato arrestato dalla sezione polizia giudiziari della forestale presso la procura di Trapani, con accuse gravissime: concussione e reati sessuali.

Appena diffusa la notizia dell’arresto è arrivato anche l’immediato provvedimento della curia di Trapani che solleva il prete da tutti gli incarichi parstorali in attesa che la magistratura faccia il suo corso.

La curia vescovile di Trapani esprime dolore e amarezza in seguito all’ordinanza di custodia cautelare che ha raggiunto il prete madonita. «Confidando nell’operato della magistratura a cui assicuriamo il massimo della collaborazione – fanno sapere dalla Curia – per l’accertamento della verità, chiediamo alla comunità ecclesiale d’intensificare la preghiera coscienti dalle parole del Vangelo che solo la verità rende liberi».

l presidente della Caritas di Trapani è stato fermato nella canonica della parrocchia di San Pietro a Trapani di cui è titolare. La sua abitazione è stata perquisita e sarebbero stati prelevati dei pc contententi materiale utile alla ricostruzione dei fatti contestati.

L’arresto di Don Librizzi sarebbe legato alla gestione dei migranti che vengono trasferiti in vari centri dopo essere stati soccorsi sui barconi nel canale di Sicilia. L’indagine è ancora alle primissime fasi e potrebbe allargarsi a macchia d’olio svelando una contorta trama di corruzione nel nuovo “affare” della gestione dei migranti.

Michele Ferraro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.