Arresto per violazione delle normative ambientali

[MADONIELIVE] ? Castelbuono l?ultimo teatro dell?intensa campagna di attivit? per la repressione dei reati in materia ambientale in cui sono impegnati i Carabinieri della Compagnia di Cefal?. ? quasi l?imbrunire quando per la Contrada Fiumara, costeggiando un tratto asciutto del torrente ?Castelbuono?, transita una pattuglia della locale Stazione Carabinieri. I militari si accorgono della presenza di un uomo che sta raccogliendo e caricando sul cassone di un mezzo agricolo grosse pietre, prelevandole dal greto del torrente. All?esito degli accertamenti, si ? appurato che quell?uomo, in violazione delle normative ambientali perch? sprovvisto di qualsiasi autorizzazione, aveva asportato circa quattro quintali di materiale inerte.

? stato, cos?, che i militari della Stazione di Castelbuono hanno bloccato in flagranza di reato per furto aggravato e tratto in arresto DI NAPOLI Giovanni, 44enne del luogo, ponendo contestualmente sotto sequestro il mezzo agricolo.

Convalidato l?arresto nella mattinata odierna, DI NAPOLI Giovanni ? stato rimesso in libert? in attesa del giudizio.

Continuano, senza sosta i controlli in materia ambientale svolti dai militari dell?Arma di Cefal?. Infatti, il rispetto delle norme ambientali e paesaggistiche ? una realt? troppo spesso ignorata.

Per dare una dimensione del problema e dell?imponente attivit? di contrasto svolta, basti pensare che dall?inizio dell?anno la Compagnia di Cefal? ha complessivamente denunciato e tratto in arresto 23 persone per reati inerenti il trasporto illecito di rifiuti speciali, anche pericolosi, tra cui eternit, batterie, pneumatici. Nel corso delle diverse operazioni sono stati sequestrati veicoli, autocarri e aree abusivamente destinate a discarica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.