Assemblea Gruppi di Lavoro Programmatici

Il PD di Castelbuono dà il via ai Gruppi di Lavoro, le cui analisi e proposte contribuiranno alla stesura del Programma della Nuova Amministrazione, perché la nostra Comunità possa innovarsi e svilupparsi seguendo un percorso ampiamente condiviso. 
I gruppi di lavoro sono aperti a tutti coloro che vorranno impegnarsi in prima persona, anche se non iscritti al PD. Seguiranno un metodo orizzontale ed inclusivo e si baseranno su un approccio comunicativo che va dal singolo al gruppo e viceversa.

Stiamo costituendo una comunità di giovani, di donne e di uomini che collaboreranno a questo progetto. Molte già le richieste di adesione!
La costruzione del programma condiviso è centrale al progetto politico del PD e del suo candidato Sindaco, Peppe Norata. La conferenza programmatica Castelbuonerò, del 27 e 28 maggio 2011, ha costituito il punto di partenza di questo percorso. In quella sede sono state tracciate le linee guida, raccolte oggi in un unico documento. Adesso, su quelle basi e con il nostro personale impegno, possiamo contribuire a realizzare il nostro futuro e la Castelbuono che vogliamo.

I gruppi di lavoro saranno avviati nell?assemblea plenaria del 22 gennaio ore 16:30 presso la sala delle Capriate, nella ex badia di Via Roma.
Nel corso dell?assemblea saranno costituiti i gruppi e indicati i coordinatori.

1 commento

  1. Parole, parole, parole. Scimmiottamenti del vocabolario o del linguaggio dello zoo nazionale e regionale. Tutto visto e sentito. Gruppi di lavoro, conferenze programmatiche, comunità che si deve innovare e svilupparsi, lenee guide, linee rette e linee curve, assemblee. Non una di tali sbafonchiate ho sentito in 40 e più anni di vita in Germania. Poi posti fissi e posti mobili con ognuno che deve dire la sua. Intanto nessuno si chiede quali siano le sorgenti dalle quali ogni giorno sgorga la moneta per tenere in piedi un apparato politico deficitario e parassitario con quella vergogna della Regione Sicilia e di città come Palermo e Catania, tutti con i loro vergognosi bilanci in rosso, mentre il comune di Salemi viene commissariato per mafia. Gridare alla vergogna è poco. Dopotutto chi farebbe arrossire ? E così, bravi e diligenti come sempre, i siciliani ancora una volta faranno sentire ai loro idoli il loro afflato. E già qualcosa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.