Avviso Pubblico. “Assistenza all’autonomia e alla comunicazione”

In ottemperanza al DPCM del 04/03/2020 e nello specifico a:

  • l’art.1 lett. d) “limitatamente al periodo intercorrente dal giorno successivo a quello di efficacia del presente decreto efino al 15 marzo 2020, sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 e  le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché la frequenza delle attività scolastiche… .. ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza”;
  • l’art.1 lett. g) i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità;
  • l’art.2  lett. e) “è raccomandato ai comuni e agli altri enti territoriali, nonché alle associazioni culturali e sportive, dioffrire attività ricreative individuali alternativea quelle collettive interdette dal presente decreto, che promuovano e favoriscano le attività svolte all’aperto, purché svolte senza creare assembramenti di persone ovvero svolte presso il domicilio degli interessati”.

 L’Ufficio Servizi Sociali, parimenti a quanto già disposto in favore degli utenti e dei nuclei familiari del servizio “Micro Nido Comunale”, dopo aver sentito le cooperative sociali “Armonia” e “Iside” affidatarie del servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione, ha disposto l’erogazione di detto servizio in favore degli alunni disabili anche nel periodo di sospensione dell’attività didattica.

     A tal fine, in rispetto delle mansioni proprie della figura professionale dell’Assistente all’Autonomia e alla Comunicazione, in accordo con le famiglie e sentita l’Istituzione Scolastica, sarà possibile erogare il servizio presso il domicilio e/o all’aperto in modo da dar continuità ai percorsi già avviati in ambito scolastico.

L’Amministrazione attenta alle esigenze dei cittadini più fragili, con tale disposizione organizzativa di un servizio alternativo, è voluta andar incontro ai ragazzi e alle famiglie in difficoltà a causa della predetta obbligatoria sospensione delle attività scolastiche.

  Il Resp.le del Settore I                                                                                                      L’Assessore

F.to Dr. Vincenzo Schillaci                                                                                  F.to Anna Lisa Cusimano

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.