Avviso pubblico per l’acquisizione di profili professionali per l’aggiornamento del PAES

[Comune di Castelbuono] A seguito dell’adesione del Comune di Castelbuono al “PATTO DEI SINDACI”, avvenuta con Delibera del Consiglio Comunale N° 86 del 28.12.2009, questa Amministrazione con Determina del Responsabile del Settore Tecnico n.149 del 25.5.2011, ha dato incarico per la predisposizione del PAES. Detto Piano è stato approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 148 del 12.10.2011.
Nella considerazione che sulla G.U.R.S. N. 55 del 13.12.2013, l’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità, ha pubblicato il Programma di ripartizione di risorse ai comuni della Sicilia “Promuovere la sostenibilità energetico-ambientale nei comuni siciliani attraverso il Patto dei Sindaci” ed ha tra l’altro previsto che, l’anno di riferimento (baseline) per la redazione dell’Inventario di Base delle Emissioni (IBE) dovrà essere il 2011, si rende necessario procedere all’aggiornamento del PAES a suo tempo redatto ed approvato.
Per tale motivo, vista la complessità delle azioni da intraprendere e la carenza all’interno dell’Amministrazione Comunale di competenze professionali in grado di procedere all’aggiornamento del PAES ed alla revisione dell’Inventario di Base delle Emissioni (IBE), nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza di cui all’art. 91, comma 2, del Codice degli appalti, si intende procedere con l’acquisire i previsticurricula onde conferire l’incarico di seguito disciplinato.Art. 1 – Oggetto del servizio
L’incarico avrà come oggetto le seguenti attività:
a)Revisione ed aggiornamento dell’inventario base delle emissioni di C02 (baseline).
b)Predisposizione di un sistema di monitoraggio degli obiettivi e delle azioni previste dal PAES.
c)Inserimento delle informazioni prodotte all’interno di una apposita banca dati predisposta dalla Regione Siciliana.
d)Rafforzamento delle competenze energetiche all’interno dell’Amministrazione Comunale.
e)Sensibilizzazione della cittadinanza sul processo in corso.
Tali attività dovranno essere espletate coerentemente alle Linee Guida “How to develop a Sustainable Energy Action Pian (SEAP)” elaborate dal JRC (Joint Research Center), organo tecnico della Commissione Europea.

Art. 2 – Descrizione del servizio
L’incarico per la revisione e l’aggiornamento del PAES approvato dal Comune di Castelbuono, dovrà prevedere le seguenti fasi, ciascuna delle quali dovrà comprendere una specifica attività formativa ed una sessione di verifica.
a)Incontro con l’Amministrazione per l’inizio dell’attività

  • Prendere contatto con il Sindaco ed i Funzionari del Comune di Castelbuono per impostare il lavoro sia di raccolta sistemica dei nuovi dati, sia di definizione ed incontro con le parti interessate;
  • organizzare il lavoro di raccolta dati presso la sede del Comune secondo i layout anche in formato elettronico editabile (tabelle, fogli excel…,) definiti nelle Linee Guida JRC per la revisione del PAES.
b)Aggiornamento del bilancio energetico e predisposizione dell’Inventario Base delle Emissioni (BEI)
Procedere all’elaborazione dei dati raccolti presso la sede comunale e presso altri enti o soggetti interessati, prendendo quale anno di riferimento per l’Inventario il 2011, così espressamente previsto dalla Circolare Dirigenziale dell’Assessorato Regionale all’Energia n.1/2013.
Particolare attenzione dovrà essere rivolta alla:
  • raccolta dei dati di dettaglio sugli immobili di proprietà comunale;
  • raccolta dei dati relativi agli impianti esistenti ed alle opportunità di installazione di sistemi per la produzione di FER;
  • costruzione della baseline dei consumi energetici e di emissioni di C02 secondo quanto previsto dalle Linee Guida JRC.
c)Aggiornamento delle analisi di settore
  • Occorrerà predisporre i necessari aggiornamenti sui settori più energivori (edilizia e illuminazione pubblica, residenziale, terziario, trasporti pubblici e privati, industria) in modo da far emergere il contributo che ognuno di questi potrà fornire al raggiungimento dell’obiettivo di riduzione dell’impatto del sistema energetico sull’ambiente.
  • Produzione dell’Attestato di Prestazione Energetica, per tutti gli edifici pubblici
d)Aggiornamento degli scenari di evoluzione e variazione dei potenziali di intervento
  • Aggiornamento dell’evoluzione tendenziale del sistema energetico e quantificazione di scenari alternativi di efficientamento del sistema energetico locale derivante da azioni messe in atto o promosse dall’ Amministrazione comunale.
e)Attivazione della consultazione
  • Predisposizione di una campagna di consultazione da rivolgere ai decisori politici, alle diverse categorie socio-economiche, ai portatori di interesse ed ai beneficiari diffusi come strumento idoneo all’attivazione delle diverse azioni di efficientamento energetico.
f)Definizione delle Azioni trasversali comuni alla “Città a rete Madonie-Termini”
  • Assicurare il necessario supporto alla definizione delle Azioni trasversali (quali ad esempio quella relativa al Sistema di Trasporto Pubblico Locale) che verranno individuate dai quattro Tavoli Tecnici territoriali già attivi per la elaborazione delle Azioni dirette ed indirette che dovranno orientare la redazione dei singoli PAES dei comuni aderenti alla “Città a rete Madonie-Termini”.
g)Comunicazione e divulgazione
  • Realizzazione di una campagna di comunicazione e divulgazione del PAES rivolta a soggetti individuati dall’Amministrazione mediante l’ideazione e progettazione grafica di materiale informativo avente le seguenti caratteristiche minime:
  • n. 5.000 depliants a colori (CMKY) stampa fronte/retro su carta patinata lucida almeno da 135 gr, 4 ante formato chiuso cm 9,8 x 21.
  • n. 250 locandine a colori (CMKY) stampa fronte, carta patinata lucida, 42 x 59,4 almeno da 135 gr.
  • implementare l’apposita pagine internet, messa a disposizione sul sito istituzionale dell’Ente, con informazione specifiche sulle attività intraprese e sul PAES dell’Ente.
h)Realizzazione di un programma di formazione
  • Attuazione di uno specifico ed organico programma formativo volto a rafforzare le competenze di funzionari e personale tecnico interno all’Amministrazione sui temi inerenti le attività di progetto.
i)Predisposizione di un sistema di monitoraggio
  • Implementazione del sistema di monitoraggio necessario per seguire i progressi verso i target definiti. L’attività di monitoraggio dovrà comprendere una contabilizzazione standard ed una sintetica avente carattere divulgativo.
j)Alimentazione della banca dati predisposta dalla Regione Siciliana
  • Provvedere al caricamento dei dati relativi all’IBE e al dettaglio sui consumi del bilancio energetico comunale (anno 2011) su una piattaforma web-based gestita dalla Regione Siciliana.
Art. 3 – Sede e modalità di esecuzione della prestazione
Per l’espletamento dell’incarico è richiesta la conoscenza delle “Linee Guida JRC per la redazione dei PAES”. L’incaricato deve garantire la necessaria presenza presso gli uffici comunali per l’ottimale espletamento delle attività, in particolare per la raccolta e la elaborazione dei dati, la revisione del PAES, le informazioni, il coinvolgimento della cittadinanza e dei portatori di interesse locale.
L’incaricato dovrà dimostrare una forte attitudine alle relazioni con gli stakeholder perché si troverà a svolgere attività di reporting e di guida, intervenendo operativamente soprattutto nella fase di raccolta ed elaborazione dati prima ed in quella della promozione e dell’analisi del consenso attorno ad uno o più interventi successivamente.
Tutti gli esiti delle fasi di lavoro saranno soggette ad un’attività di verifica e confronto con l’Amministrazione Comunale ed il Responsabile Unico del Procedimento.Art. 4 – Compenso e durata dell’incarico
Per i servizi di cui sopra sarà corrisposto un importo di € 18.236,80 (IVA ed oneri compresi).
La revisione del PAES terminerà con la consegna in duplice copia cartacea ed in formato digitale editabile al Comune del PAES definitivo per l’approvazione in Consiglio Comunale e la successiva trasmissione allo JRC formalmente eseguito dall’Amministrazione Comunale ma curato in tutte le sue fasi dall’incaricato nonché del materiale di cui alla lett. g del seguente art. 6. La consulenza oggetto del presente bando include anche l’aggiornamento per almeno due anni per quanto riguarda il monitoraggio delle azioni e del raggiungimento degli obiettivi e l’elaborazione del primo Report biennale sull’attuazione del PAES.

Art. 5 – Cronoprogramma delle attività
Le attività oggetto del presente bando devono essere svolte nel rispetto della finestra prevista dal Programma di ripartizione di risorse ai Comuni della Sicilia – emanato dall’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – e nello specifico la revisione del PAES e la successiva trasmissione dello stesso al Centro Europeo dì Ricerca JRC dovrà essere conclusa entro 60 gg dall’affidamento dell’incarico.

Art. 6 – Requisiti per l’ammissione
Ai sensi dell’Art. 90, comma 1, del D.Lgs 163/2006, possono partecipare al presente Avviso Pubblico:

  • liberi professionisti singoli ed associati;
  • società di professionisti;
  • società di ingegneria;
  • prestatori di servizi di ingegneria ed architettura stabiliti in altri Stati membri;
  • consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria;
  • raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti prima elencati.
Gli stessi devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti generali (libero professionista/legale rappresentante della società, consorzio o raggruppamento)
  1. Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea (in tal caso il candidato dovrà avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana);
  2. Godimento dei diritti civili e politici;
  3. Assenza di condanne penali passate in giudicato anche se beneficiate della non menzione, di procedimenti penali in corso oppure procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione.
Requisiti minimi
  1. Requisiti per l’abilitazione alla certificazione energetica degli edifici di cui all’art. 2 del DPR 16 aprile 2013, n. 75;
  2. Esperienza specifica maturata in almeno uno dei seguenti ambiti:
  • pianificazione energetica;
  • redazione di studi di fattibilità di investimenti in campo energetico (produzione e risparmio);
  • progettazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e di cogenerazione;
  • diagnosi energetica e progettazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica;
  • certificazione ambientale (EMAS, Ecolabel, ISO 14001).
Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di presentazione delle domande e devono essere mantenuti al momento della stipula del contratto con cui si conferirà l’incarico.
I requisiti di cui sopra sono obbligatori per la partecipazione all’Avviso Pubblico; la mancanza di uno di questi comporta automaticamente l’esclusione dalla partecipazione all’Avviso Pubblico.
Ai fini della partecipazione, il candidato dovrà comprovarne il possesso mediante allegazione dei relativi documenti e certificati, oppure (limitatamente ai punti 1.2 e 3) avvalersi della facoltà di cui agli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e compilare l’apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio.Art. 7 – Modalità presentazione istanza
Documentazione da presentare 
•Domanda di partecipazione da formulare in carta libera e redatta secondo “l’Allegato A” al presente avviso;
•Dichiarazione sostitutiva di certificazioni predisposta secondo “l’Allegato B” al presente avviso;
•Fotocopia del documento di identità del professionista o del legale rappresentante della società;
•Curriculum del professionista, della società o del raggruppamento che presenta l’istanza e curricula dei professionisti referenti del progetto attestanti la capacità tecnica a svolgere la specifica attività nonché i requisiti minimi di cui al punto 4 e 5 del precedente articolo.
La documentazione di cui sopra, deve essere inserita in una busta chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura riportante la dicitura “Domanda per il conferimento di un incarico esterno di consulenza relativo alla revisione del PAES”, pena la non ammissibilità della candidatura.
La busta deve essere consegnata o inviata all’Ufficio di protocollo del Comune di Castelbuono, sito in Piazza S. Francesco n.5, e deve pervenire al suddetto Ufficio Protocollo entro e non oltre le ore 11.00 del 30.6.2014 pena esclusione dalla procedura.

A tale proposito si precisa che non farà fede la data del timbro postale ma solo il timbro di ricezione dell’Ufficio Protocollo del Comune.
Per eventuali informazioni è possibile contattare il Responsabile del Procedimento, ing. Santi Sottile, al n. 0921671013, email s.sottile@comune.castelbuono.pa.it – PEC comune.castelbuono@pec.it

Art. 8 –Affidamento del Servizio
La presentazione dell’istanza non impegna in alcun modo il Comune di Castelbuono, il quale si riserva la possibilità in caso di motivate ragioni di non procedere all’affidamento del servizio.
Per l’affidamento del Servizio di cui al presente avviso si procederà, ai sensi dell’art. 125 comma 11, 2° periodo, del D.Lgs. 163/2006 e smi, mediante affidamento diretto da parte del Responsabile del Procedimento sulla scorta delle istanze e delle relative documentazioni allegate.

Art. 9 -Tutela della riservatezza e dati personali
Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 s.m.i, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l’accertamento dell’idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento del servizio di cui trattasi.

Il Responsabile del Settore
LL.PP. – Manutenzioni
ing. Santi Sottile

Allegati:
A – Domanda di partecipazione
B – Dichiarazione sostitutiva di certificazioni