Bando per agevolazioni straordinarie TARI ad utenze non domestiche

1 – Oggetto del Bando

Il presente bando è emanato in esecuzione della delibera di Consiglio Comunale n. 32 del 30/07/2021 recante “Approvazione Regolamento per le agevolazioni TARI 2021, art. 6 D.L 73/2021 e art. 11 L.R 9/2020” che ha definito per l’anno 2021 le seguenti agevolazioni per le utenze non domestiche:

  • a) agevolazione TARI fino al 80% per le utenze non domestiche individuate tra quelle a cui è stata imposta la sospensione e/o limitazione della propria attività a causa dell’emergenza sanitaria determinata dalla pandemia del COVID-19, sulla base del codice ATECO principale di cui ai DPCM del 14/01/2021 e del 02/03/2021 e conseguenti ordinanze del Presidente della Regione Siciliana;
  • b) agevolazione TARI fino al 20% per le utenze verso le quali si sono verificate condizioni di impatto finanziario negativo, anche in assenza di dirette disposizioni restrittive, valutabili in relazione al calo di fatturato su base annua tra il 2020 e il 2019.

2 – Modalità e termini per la presentazione delle istanze di agevolazione

Le istanze di agevolazione devono essere presentate esclusivamente per il tramite del protocollo comunale mediante consegna a mano ovvero tramite PEC al seguente indirizzo: [email protected] Dette istanze, a pena di esclusione, devono essere presentate entro il 15/10/2021 utilizzando esclusivamente il modulo A allegato al presente bando.

3 – Concessione delle agevolazioni

L’Ufficio Tributi, dopo la chiusura del bando, provvederà, previa verifica delle istanze, alla concessione delle agevolazioni fino a concorrenza dell’importo previsto.

Eventuali somme in eccedenza, dopo l’applicazione dell’agevolazione, sarà utilizzata d’ufficio per la regolarizzazione di omessi versamenti ( non ancora notificati) del medesimo tributo antecedente al periodo pandemico e, in caso di ulteriore incapienza, sarà portata in detrazione alla TARI del 2022.

4 – Altre disposizioni

Ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e determinano la pronuncia di decadenza dai benefici eventualmente conseguenti il provvedimento emanato su tali basi.