Bilancio 2014. L’opposizione critica l’Amministrazione. Il Sindaco: «fanno il loro mestiere»

Il Sindaco risponde, dalle pagine del Caleidoscopio, alle accuse mossegli dal capogruppo de “L’Ulivo per Castelbuono con Unione Civica di Centro” Giuseppe Fiasconaro sul bilancio di previsione 2014. 

Per il primo cittadino di Castelbuono Antonio Tumminello l’opposizione “fa il suo mestiere” «ed i cittadini se ne sono resi conto. Ha ricevuto il bilancio il 14 novembre e lo ha approvato dopo 40 giorni, altro che lentezza o forse speravano di far saltare tutta una serie di importanti iniziative per la comunità (quali le manifestazioni natalizie o il cofinanziamento della scuola dell’infanzia di via Mazzini). Ogni volta fanno proclami, ma poi nessuna  proposta concreta, né su dove si devono prendere i soldi per far quadrare i conti, né su cosa si deve fare per abbassare le tasse. Noi quest’anno siamo riusciti a ridurre la Tari ed il prossimo anno contiamo di ridurre Tasi ed Imu, tutto questo garantendo i servizi, il welfare, e gli eventi culturali e turistici che hanno contraddistinto la nostra bella Castelbuono. Ci siamo impegnati ad approvare il Bilancio di Previsione 2015 entro la scadenza di Marzo, ed é quello che vogliamo fare».

Al Sindaco Tumminello abbiamo chiesto anche delle delucidazioni sulla situazione finanziaria del Comune di Castelbuono, dal momento che il Bilancio preventivo, approvato a fine anno, potrebbe considerarsi un Consuntivo, ma soprattutto quali sono le prospettive per il futuro della cittadina madonita per il 2015.

«La situazione del comune di Castelbuono é difficile – risponde – come lo é quella di tutti i Comuni italiani e in particolare siciliani. Ciò non di meno con una gestione avveduta siamo riusciti a consolidare i nostri conti e garantire molti servizi che altri comuni già da tempo non garantiscono più,  anche se non c’è dubbio che il merito di questi risultati non é ascrivibile soltanto all’amministrazione, ma ai tanti nostri concittadini, associazioni ed enti no profit ed attività produttive, che giornalmente insieme a noi si prodigano e a cui va il nostro ringraziamento, e dato il periodo gli auguri di Buon Anno. In merito all’anno che verrà io sono particolarmente fiducioso, perché si intravedono importanti segnali di ripresa e nel caso della nostra comunità questo si coniuga con l’inizio o l’apice dei Cantieri (Le fontanelle, San Francesco, Metanizzazione area esterna al centro urbano, San Leonardo, messa in sicurezza delle scuole -asilo nido, efficentamento energetico del Castello etc) o progetti quali Agrietica finanziato per 1.200.000 euro da Fondazione con il Sud e tanti altri in cantiere.. oltre ai Cantieri di Servizio della Regione che aspettiamo da due anni».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.