Calcio a 5. “Ma il cielo non ? sempre blu”

Pesante sconfitta interna per la Castelbuonese sotto un cielo coperto e molto cupo, cupo come il risultato finale della gara, disputata lo scorso sabato (07/11/09) al Planet Green contro l?Argyrium compagine agrigentina.
Castelbuonese orfana di Gentile, squalificato per tre turni in seguito all?espulsione per proteste riferite all?attenzione dell?arbitro nell?ultima gara esterna a Cerda e di Raimondo non convocato. Quintetto titolare che scende in campo dal primo minuto: Cillufo estremo difensone, Scialabba centrale, Cicero l?immancabile capitano, Ciolino e in attacco Guarcello.
La prima met? del primo tempo ? dedicato allo studio reciproco da parte delle due squadre, con delle buone occasioni da entrambe le parti. ? la Castelbuonese per? che per prima rompe l?equilibrio portandosi in vantaggio per 1-0 con rete di Baio in seguito ad una bella azione personale.
Gli ospiti, complice un problema nel controllo del pallone che scivola dalle mani di Cillufo, (il campo era totalmente bagnato, durante il match ha piovuto per lunghi tratti) trovano il pareggio ma poco dopo in seguito agli sviluppi di un azione concitata nell?aria piccola avversaria Colino mette a segno il nuovo vantaggio castelbuonese. Da questo momento in poi inizia un lungo momento di decresciata del gioco castelbuonese che comporta come primo evento il pareggio dell?Argyrium. Successivamente in seguito ad un calcio di Cillufo ai danni un giocatore dell? Argyrium l?arbitro non pu? esimersi nell?assegnare un calcio di rigore che viene abilmente parato dallo stesso Cillufo facendosi cos? ripagare dall?errore commesso nell?assegnazione della massima punizione. Con il risultato 2-2 le compagini vanno a bere un t? caldo negli spogliatoi.
Nella ripresa la musica non cambia con una Castelbuonese che praticamente entra in pochissime occasioni in partita se non con delle azioni in contropiede e subisce l?ottima organizzazione offensiva degli avversari che passano in vantaggio e riescono pure ad allungare portandosi sul 2-4.
Come tante volte ormai siamo abituati a vedere in questo campionato la Castelbuonese nel suo momento di maggior difficolt? d? il meglio di s? e in poco tempo riesce a riequilibrare il risultato. Prima con un tiro angolato di capitan Cicero accorcia le distanze e successivamente Guarcello sigla il 4-4, ma come nel loro momento peggiore i ragazzi di Castelbuono mostrano il meglio di loro, cos? anche nei momenti migliori subiscono le loro peggiori battute d?arresto e cos? l? Argyrium riesce a riportarsi in vantaggio e a chiudere la partita, successivamente all?espulsione per somma di ammonizioni di Guarcello che comporta un tiro libero (per sforamento del tetto massimo di falli da parte della Castelbuonese nel secondo tempo) trasformato alla perfezione dall? Argyrium.
Con un pesante 4-5 la Castelbuonese incassa il secondo stop interno stagionale compromettendo adesso la propria situazione in classifica, sprofondando in zona play-out. Nella prossima gara in trasferta, la Castelbuonese (senza Guarcello e Gentile squalificati e con molti in rosa non a cento per cento) giocher? contro il Rahl Butahi attualmente terzo in classifica, avversario sicuramente molto scomodo se visto di dover far punti nell?ottica della ripresa, per fuoriuscire dal passivo di due sconfitte consecutive. Gli allenatori Piro e Scialabba dovranno lavorare molto allungo con i loro uomini per superare l?ormai ripetitivo problema nella gestione dei momenti delicati del match.

Giovanni Noce
immagine-12