Carabinieri denunciano tre cacciatori di frodo

show_image_npadvsinglephoto[MELITOONLINE] Tre cacciatori di frodo sono stati denunciati dai militari della Stazione Carabinieri di Castelbuono, in collaborazione con personale del locale distaccamento della Forestale. Sono le prime ore del pomeriggio, quando due guardie venatorie, in localit? Piano Ferro di Castelbuono, all?interno del Parco delle Madonie, danno l?allarme per aver visto tre soggetti, che successivamente si dileguavano, con equipaggiamento ed in atteggiamento da caccia. In zona subito si portavano i militari della locale Stazione Carabinieri e personale della Guardia Forestale del distaccamento di quel centro. Nelle prime ore le ricerche danno esito negativo, visto il territorio abbastanza vasto ed impervio da ?battere?, cos? i militari decidono di effettuare dei posti di controllo sulle arterie viarie della zona, attraverso le quali, i cacciatori avrebbero potuto allontanarsi. Infatti, dopo qualche ora, all?imbrunire, i Carabinieri controllano due autovetture che salivano in montagna, col sospetto che i conducenti fossero l? per prelevare i cacciatori di frodo, i quali tentavano di lasciare la zona. Il dubbio degli uomini dell?Arma diviene presto realt?. I tre bracconieri, cos?, essendo andato a vuoto il loro tentativo di allontanarsi, uscivano dal bosco. A seguito di perquisizione, venivano rinvenuti due fucili da caccia cal. 12, 26 cartucce dello stesso calibro, un pugnale ed un coltello di genere vietato. I tre, originari del corleonese, sono stati deferiti per aver violato il divieto di esercizio venatorio all?interno del parco della Madonie e per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.