Castelbuonese: Il tabellino e la cronaca della storica giornata del 30 marzo

[LA SICILIA – Giuseppe Spallino] CASTELBUONESE-CASTELDACCIA 4-1

CASTELBUONO: Occorso, Zafonte, Capizzi, Graffagnino G. (53′ Castellini), Accetta, Terzo, Antista S., Graffagnino P., Città F. (53′ Giordano), D?Oca (82′ Cucco), Arena. All. Vassallo.
CASTELDACCIA: Pinello, Nolasco, D?Agostino, Cinà, Lima, Guttilla, Acquavita, Cavalluzzi P., Tomasello, Tessarin, Coniglio (55′ Cavalluzzi A.). All. Aiello.
ARBITRO: Milana di Trapani
RETI: 11′ Città F., 42′ Antista S., 61′ rig. Tessarin, 78′ Antista S., 82′ Castellini.
CASTELBUONO. Dall?uovo di Pasqua esce la squadra che va in Promozione. Bastava un solo punto alla Castelbuonese per acquisire la matematica certezza del salto di categoria. Ma i ragazzi allenati da Gaetano Vassallo hanno fatto di più: sono scesi in campo per vincere e alla fine sono riusciti a raggiungere lo storico traguardo nel big match con il Casteldaccia, seconda in classifica. Castelbuono così ritorna in Promozione dopo ben 32 anni. Uomo partita è risultato il centrocampista D?Oca che con i suoi assist ha portato la squadra alla vittoria. Prima lancia capitan Città che davanti il portiere avversario non sbaglia, poi il bomber Antista che dal limite dell?area mette la palla sotto l?incrocio dei pali. Nella ripresa gli ospiti accorciano le distanze: al 61′ l?arbitro fischia un rigore per un fallo di mano di Terzo, dal dischetto batte Tessarin che spiazza Occorso. Con Acquavita hanno l?occasione di pareggiare, ma il giocatore fallisce clamorosamente. La Castelbuonese reagisce e mette al sicuro il risultato ancora con Antista e il nuovo entrato Castellini. Al triplice fischio dell?arbitro i numerosi tifosi che sono accorsi al «Luigi Failla», artefici di una bella coreografia fatta di palloncini bianchi e granata, come i colori della squadra, hanno invaso il campo per festeggiare i propri beniamini.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.