Castelbuonese. Mercanti segna e fa volare i granata a quota 19

[madoniepress.it di Rosario Cusimano] Castelbuonese-Catania San Pio X: 1-0

 Castelbuonese: Cicero.G, Balistreri (89’ Schillaci), Giglio, Speciale, Russello, Inguglia, Mercanti (77’ Cicero.R), Lipari, Antista, Aiello, Arnone . All. Vitale.
Catania San Pio X: Romano, Oliveri (79’ Tosto), Chiavaro, Pandolfo, Di Marco (56’  Pistorino), Nicotra, Caruso.A, D’Agostino, Costa, Criscione (70’ Raineri), Ranno. All. Platania
Reti: 58’ Mercanti
Arbitro: Mario Rinaldi di Messina
Note: ammoniti Inguglia, Lipari, Antista, Costa
Prezioso successo interno della Castelbuonese che supera con un chirurgico 1-0 il Catania San Pio X, una diretta concorrente per la zona playoff.
I granata, orfani di Maggio, Totaro e Sorrentino, appiedati dal giudice sportivo, e dell’acciaccato Ilardi, si presentano con un inedito 4-2-3-1 con Speciale e capitan Lipari schermi davanti alla difesa e il trio composto da Arnone, Aiello e Mercanti  a sostegno di Antista, unico terminale offensivo.
Nella prima frazione di gioco prevale il tatticismo da una parte e dall’altra e le azioni da gol latitano. Al 5’ ci prova Ranno con una sventola da fuori che Cicero.G smanaccia in calcio d’angolo. La reazione dei padroni di casa arriva alla mezzora con una astuta torsione aerea di Inguglia che costringe Romano ad un autentica prodezza. Le difese hanno costantemente la meglio sui rispettivi attacchi e si va negli spogliatoi a reti inviolate.
Nella ripresa la Castelbuonese alza i ritmi e sblocca il risultato al 58’. Dirompente spunto sulla destra di un devastante Arnone, di gran lunga il migliore in campo, e palla dentro per Mercanti che sfrutta un indecisione del portiere ospite e da due passi porta in vantaggio i suoi. Una volta avanti, i granata prendono definitivamente in mano le redini del gioco e sfiorano il raddoppio al 62’ quando Aiello vede l’estremo difensore ospite fuori dai pali e prova a sorprenderlo con una conclusione improvvisa da una trentina di metri. Il Catania San Pio X, encomiabile sul piano dell’organizzazione ma mai realmente pericoloso in fase offensiva, cerca di uscire fuori dal guscio al 66’ con un calcio di punizione dal limite di Ranno parato a terra da Cicero.G.
Nel finale gli ospiti si riversano timidamente in avanti ma la retroguardia madonita si dimostra praticamente insuperabile fino al 94’ quando il signor Rinaldi della sezione di Messina decreta la fine di una gara tirata, di certo non spettacolare, ma di estrema importanza per la classifica granata.
IL MIGLIORE. Prototipo del calciatore moderno, Arnone coniuga un ottimo bagaglio tecnico ad uno strapotere fisico devastante. È l’uomo in più della Castelbuonese, salta con facilità imbarazzante il suo diretto marcatore e serve su un piatto d’argento a Mercanti il pallone che vale tre punti.
Risultati 12° giornata
Castelbuonese – Catania San Pio X 1-0
Città di Messina – Città di Siracusa 1-3
Città di Rosolini – Igea Virtus Barcellona 1-2
Città di Vittoria – Città di Scordia 2-2
Sporting Viagrande – Modica 2-0
Sportsoccer Milazzo 1937 – Acireale 2-2
Taormina – Paternò 1908 0-4
Riposa: Giarre Calcio
Classifica
Città di Vittoria 22
Sportsoccer Milazzo 1937 21°
Città di Scordia 21°
Città di Siracusa 21^°
Castelbuonese 19°
Igea Virtus Barcellona 18°
Sporting Viagrande 18
Catania San Pio X 15°
Acireale 15°
Modica 14°
Giarre Calcio 12°
Città di Rosolini 8°
Città di Messina 8°
Paternò 1908 8^°
Taormina 7^
MISTERBIANCO ritirato

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.