Castelbuonese-Rosolini a porte chiuse. Il ds Vetere: “L’ennesima colpa di un’Amministrazione incompetente”

Le insolvenze della Giunta comunale di Castebuono non hanno fine. Per colpa dell’incompetenza dei nostri pubblici amministratori, la gara tra Castelbuonese e Rosolini sarà disputata a porte chiuse. Quindi, ancora una volta, lo spettacolo che regala una partita della “serie A siciliana” non sarà visibile ai tifosi granata e agli sportivi in genere.

La nostra Società da mesi continua a combattere con un’Amministrazione volutamente sorda e insensibile, con un neo assessore allo sport assente (se il buongiorno si vede dal mattino…), ma è come lottare con i mulini al vento. Probabilmente con il sindaco precedente tutto ciò non sarebbe mai successo.

spettatori in Castelbuono-RoccaA farne le spese sono innanzitutto gli amanti dello sport, ma anche la Polisportiva Castelbuonese, per i danni logistici ed economici che sta subendo. Sicuramente assisteremo alle spiacevoli immagini dei tifosi abbarbicati sui muri, come successo domenica scorsa in occasione del match tra Castelbuono e Rocca di Capri Leone, dove anche per mancanza della Giunta Tumminello la società del presidente Giuseppe Scacciaferro non è riuscita a vincere la partita che avrebbe potuto ipotecare la vittoria del campionato.

Noi non ci arrendiamo. E andremo avanti per porre fine a questa “via crucis”.

Il Direttore Sportivo della Polisportiva Castelbuonese

IVANO VETERE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.