Castelbuonesi, anche voi “cittadini con l’elmetto”!

Salve a tutti! Mi rendo conto che ancora siamo in un periodo di transizione verso le elezioni. Ma dopo i primi fuochi d’artificio pre-pasquali, al momento sembra che i tre schieramenti politici, stiano affilando le armi per il gran finale. Oggi è l’ultimo giorno per la presentazione delle liste, del programma e del candidato sindaco. Noi elettori (io in primis) rimaniamo in attesa di qualcosa di più sostanzioso nel piatto, rispetto a ciò che si è sentito o visto. E Neanche a farlo a posta, mentre mi appropinquavo a scrivere quest?articolo ho notato sul profilo facebook del candidato sindaco Stefano Polizzotto, della lista ?Castelbuono Libera?, la pubblicazione del loro programma elettorale (Per la cronaca, naturalmente ho verificato anche se gli altri due candidati avessero fatto altrettanto, ma sia sul profilo facebook del candidato Peppe Norata della lista ?Partito Democratico con Lista Civica? ed il sito web del candidato sindaco Antonio Tumminello della Lista ?Castelbuono in Movimento?, non vi era nulla! A tal proposito vorrei complimentarmi per il sito di ?Castelbuono in Movimento?, un bel sito fatto bene….ma i contenuti? Mi sembra più una vetrina, che un sito dal quale attingere informazioni e naturalmente, il programma elettorale, ma quello ?tra poco? sarà on-line, spero. Naturalmente ancora non mi sento di fare una valutazione, o un commento, basandomi esclusivamente solo sulla stilatura di un solo programma elettorale! Ma vi assicuro che l?ho letto con attenzione ed a tempo debito, ma soprattutto dopo che avrò un quadro generale, farò le mie valutazioni. E sperò le farete anche voi, con commenti e considerazioni pubbliche.

Io da normale cittadino, come voi, purtroppo non posso seguire passo passo le attività dei tre candidati, e me ne scuso, se purtroppo non posso essere sempre obiettivo e trascrittore dei singoli eventi e dei movimenti che certamente i pretendenti ad amministrare questo paese stanno conducendo con tutti gli ambiti socio, economico e produttivo di Castelbuono. Quindi magari la mia visione vi risulterà limitata e per tanto vi consiglio di vederla come la visione semplice e immediata, come quella che certamente, effettuate voi. Ed è per questo che vi chiedo l?aiuto e la partecipazione alle mie valutazioni, coadiuvandole alle vostre. In maniera tale da avere un giudizio più obiettivo. Possibilmente, però, scevro da personalismi e campanilismi.

 Dopo questa premessa, e nell?attesa delle prossime mosse dei tre contendenti, volevo sottolineare l?importanza delle prossime amministrative, ma non solo per noi cittadini castelbuonesi.

 Il momento politico che stiamo attraversando è cruciale, sia a livello locale, che nazionale. Non voglio tediarvi con vicende che ben conoscete. Ma per rifarmi al mio discorso. Vorrei porre l?attenzione su una dichiarazione fatta dal Segretario del Partito Democratico, Pier Luigi Bersani. In cui dichiara:

?Noi crediamo che l?Italia possa risollevarsi, e che la Sua città possa progredire. Pensiamo che la ricostruzione del Paese debba partire dai Comuni, che sono vicini ai bisogni dei cittadini e che oggi sono messi di fronte a troppe difficoltà, che vogliamo rimuovere. Crediamo che la riscossa del Paese possa avvenire solo nella solidarietà e non nell?egoismo. Siamo convinti che nessuno può salvarsi da solo, che il merito vada premiato e che il lavoro dipendente, autonomo, professionale o imprenditoriale vada premiato contro la rendita, il privilegio, il parassitismo. Siamo convinti che le regole vadano sempre migliorate, ma sempre e comunque rispettate, e che la furbizia non possa vincere sulla serietà e sull?onestà.?

 

Caro Bersani, a mio avviso, l?Italia si risolleverà grazie ai suoi cittadini. I quali devono riprendersi i Comuni, le Regioni, e lo Stato. (Volutamente ho omesso le Province, perché le ritengo degli organismi ridondanti e anti-economici!). Poiché solo i cittadini prendendo coscienza e impegnandosi in prima linea, possiamo piano piano risorgere come all?indomani del ?dopo-guerra?. E sinceramente non me ne frega nulla che mi tacciate di polpulismo. Perché gli effetti sono sotto gli occhi di tutti. Nessuno è innocente. Ed io, invito tutti i cittadini a prendere coscienza del loro voto ed intenzioni, che esprimeranno il 6 e 7 Maggio. Poiché, almeno nelle amministrative, abbiamo la sensazione di ?scegliere?. Poiché possiamo ancora esprimere una preferenza diretta. (Il sindaco e il consigliere). Inoltre abbiamo il vantaggio che in ambito locale abbiamo un rapporto più diretto con chi si propone di governarci, con programmi e persone che conosciamo prima. Completamente e differentemente da ciò che avviene in ambito nazionale. In cui la legge elettorale ancora in vigore definita ?porcellum? ci lascia tagliati fuori completamente, da ciò che realmente accadrà, indipendentemente da chi va in Parlamento. Con i risultati della sorpresa di trovarci personaggi in parlamento, come i Cosentino, i Penati, i Tedesco, i Bossi etc etc. (e la lista potrebbe continuare, visto che sono molti i condannati o sotto inchiesta che vivono in maniera parassitaria sulle nostre spalle, in parlamento). Quindi cari concittadini non sottovalutate il peso del vostro voto, ma soprattutto non sottovalutate le vostre opinioni. Esprimetele ovunque e dovunque, soprattutto ai nostri tre candidati. Perché loro ci ascoltano, perché sono nostri concittadini e vivono con noi. Diversamente da quei partiti che oramai sono lontani anni luce dai loro elettori.

 

Io personalmente sto anche seguendo con interesse le elezioni amministrative di Palermo. Perché, per me lì risiede una speranza, che è la stessa che mi sarebbe piaciuta che fosse nata anche a Castelbuono. E cioè il ?Movimento 5 Stelle dei ragazzi di Palermo? (del quale vi invito a visitarne il sito http://www.ilgrillodipalermo.it/ . In cui oltre a conoscere meglio questo Movimento e il loro programma fatto da semplici cittadini, potrete conoscere i loro curriculum, soprattutto di cittadini dalla fedina penale pulita!). Il Movimento 5 Stelle di Palermo è solo uno dei tanti movimenti fatto da ?i cittadini con l?elmetto? come dice sempre il loro ispiratore (nonché il mio!) che è Beppe Grillo, riguardo a quei cittadini che “entrano in guerra” contro la mala-politica e il disfattismo amministrativo saturo di burocrazia antidiluviana. So come la pensate su questo personaggio. Ma al di là del suo essere detrattore, grazie a lui già abbiamo realtà come la presenza di un ragazzo di 21 anni (Mattia Calise) come consigliere comunale di Milano. Nonchè Massimo Bugani come consigliere a Bologna. Ove nelle ultime amministrative di Milano e Bologna, appunto, il Mattia Calise e il Bugani sono stati eletti riportando rispettivamente il 3% ed il 10%. Con una campagna elettorale in cui sono stati spesi per Milano solo 6.000,00 euro e per Bologna solo 10.000,00 euro c.a. Contro le spese faraoniche di PD e PDL. Inoltre c?è una cosa da non sottovalutare (oggi più che mai). Il Movimento 5 Stelle, per ?non-statuto? ha rinunciato ai ?Rimborsi Elettorali? (spettavano 1.700.000 euro di rimborsi elettorali per le elezioni regionali  e sono stati rifiutati in toto). Questi ed altri tanti motivi mi fanno ben sperare che quando i cittadini onesti si uniscono, può avvenire una rivoluzione. E anche noi a Castelbuono possiamo fare la stessa cosa. Dobbiamo con il nostro voto, ma anche con la nostra partecipazione attiva e costante cambiare le cose dal di dentro. Io ci provo nel mio piccolo, fate altrettanto voi.

 

Alla prossima

 

Daniele Di Vuono