“Castelbuono chiama Europa”. Nuovo progetto Erasmus approvato al Minà Palumbo

Ancora una volta l’Istituto comprensivo “F. Minà Palumbo” di Castelbuono diretto dalla Dirigente scolastica professoressa Francesca Barberi ha ottenuto l’approvazione di un progetto ERASMUS PLUS KA229 di cui l’ideatore e coordinatore è il professore Angelo Casablanca. 

Il Progetto ERASMUS PLUS, in generale si configura come un gemellaggio tra scuole di nazionalità diverse che lavorano insieme su uno o più temi di comune interesse nell’ambito della normale attività didattica. La partecipazione a questi progetti di partenariato delinea per la scuola un’opportunità di cambiamento in chiave europea, per indurre processi di innovazione e per favorire la cultura dell’inclusione e della tolleranza. Partecipare a un progetto ERASMUS PLUS significa per i ragazzi conoscere nuove culture, vivere nuove realtà, fare amicizia, migliorare la conoscenza delle lingue, in particolare la conoscenza della lingua inglese che è la lingua ufficiale del nostro progetto.

Titolo del progetto del nostro istituto è “Music: An Escape from the Social Issues” acronimo MESI e avrà durata biennale (anno scolastico 2020-2021 e 2021-2022). I paesi partner del progetto sono Turchia, Portogallo, Spagna, Croazia, Slovacchia e naturalmente Italia. Questa volta la nostra scuola è la scuola coordinatrice, il progetto è stato infatti  realizzato dagli insegnanti Angelo Casablanca e Carmela Forti. Poche le scuole che hanno ricevuto l’approvazione come paese coordinatore di un progetto di partenariato; tra le tante scuole italiane che hanno partecipato solo 162 istituti hanno  superato  la selezione.

Il budget complessivo approvato del progetto è di € 164.110,00 che verranno chiaramente suddivisi tra tutte le scuole partecipanti al progetto.

Certo quest’anno sarà un anno particolare per i progetti Erasmus vista la situazione pandemica, sono sospese le mobilità, si dovrà lavorare online, ma in ogni caso sarà una esperienza indimenticabile.

Noi siamo fiduciosi nel futuro e andiamo avanti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.