Castelbuono comune capofila ATS “Basse Madonie – Insieme si può”: finanziamento di oltre un milione di euro

Sono stati ammessi a finanziamento, giusto DDS n. 721 del 24.04.2019, i progetti presentati da un’associazione temporanea di scopo, ATS “Basse Madonie – Insieme si può” per un importo complessivo di € 1.179.023,55.
In graduatoria, il progetto dell’ATS si è posizionato al 3° posto su 53 progetti ammessi a finanziamento.

L’iniziativa è partita nel 2017, quando si è costituita l’ATS tra i comuni di Castelbuono, Alia, Gratteri, Isnello, Montemaggiore Belsito, San Mauro Castelverde, Vallelunga Pratameno, e Castelbuono è stato nominato comune capofila, al fine di poter partecipare al bando pubblico del PSR Sicilia 2014/2020 Sottomisura 7.2 “Sostegno a investimenti finalizzati alla creazione, al miglioramento o all’espansione di ogni tipo infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico”.

I Comuni aderenti all’ATS hanno predisposto le relative progettazioni distinte nei seguenti interventi:

1. Interventi di riqualificazione del patrimonio culturale e naturale:

  • Comune di Castelbuono con il progetto “Interventi di manutenzione ed adeguamento degli impianti idrico sanitari del Castello Comunale”

2. Interventi che prevedono la costruzione degli impianti fotovoltaici e microeolici per la produzione di energie distinte all’alimentazione di edifici pubblici:

  • Comune di Alia con il “Progetto esecutivo impianto fotovoltaico del Centro Congressi”;
  • Comune di Castelbuono con il “Progetto esecutivo impianto fotovoltaico della Scuola Media”;
  • Comune di Isnello con il “Progetto esecutivo impianto fotovoltaico del depuratore, Casa comunale ed Istituto Scolastico”;
  • Comune di Montemaggiore Belsito con il“Progetto esecutivo impianto fotovoltaico della Scuola Materna”;
  • Comune di San Mauro Castelverde con il “Progetto esecutivo impianto fotovoltaico della Casa comunale”;
  • Comune di Vallelunga Pratameno con il “Progetto esecutivo impianto fotovoltaico della Scuola Elementare”.

3. Interventi che prevedono la costruzione, ricostruzione e rifunzionamento di opere viarie , fognante ed idrica:

  • Comune di Gratteri con il progetto dei “Lavori di pavimentazione di viabilità comunale extra urbana ed urbana”;
  • Comune di Isnello con il progetto dei “Lavori di riqualificazione della rete fognaria e della rete idrica di un tratto della via S.S. Annunziata e di via C. Colombo”;
  • Comune di Montemaggiore Belsito con il progetto dei “Lavori di riqualificazione urbana della via Villasevaglios e delle aree adiacenti”;
  • Comune di San Mauro Castelverde con il progetto di “Riqualificazione urbana del centro storico attraverso la manutenzione delle reti viarie”;
  • Comune di Vallelunga Pratameno con il progetto dei “Lavori di manutenzione straordinaria finalizzati al miglioramento della viabilità del centro abitato”.

Il Comune di Castelbuono, in particolare, con il finanziamento ricevuto realizzerà:

  • Impianto fotovoltaico sulla copertura della Scuola Media “ Minà Palumbo” con l’obiettivo di ridurre i consumi esistenti.
  • Interventi di manutenzione ed adeguamento degli impianti idrico sanitari del Castello comunale. Il progetto prevede un insieme sistematico di interventi finalizzati al ripristino della funzionalità dell’opera, con particolare riferimento all’impianto idrico ed ai servizi igienici sanitari, e al miglioramento dell’accoglienza turistica. L’intervento interessa il recupero della porzione nord/ovest della struttura del Castello comunale, nello specifico le due aree localizzate a piano terra.

L’Assessore ai Lavori Pubblici, arch Annamaria Mazzola esprime la propria soddisfazione “ Questo finanziamento è il risultato della sinergia creata tra i Comuni aderenti all’ATS e dell’impegno proficuo di questa amministrazione come Comune capofila, interventi che sicuramente avranno grandi ricadute nel nostro territorio. Infatti, malgrado eravamo stati esclusi, la perseveranza di accompagnare i progetti passo passo, fino al completamento dell’iter amministrativo, ci ha permesso di essere reinseriti in graduatoria al 3° posto (da esclusi al 3° posto!). Ci sembra opportuno ringraziare in tal senso i funzionari ed i dipendenti comunali che hanno collaborato alla definizione di questo progetto.”

Con la realizzazione dell’impianto fotovoltaico si intende conseguire un significativo risparmio energetico per la struttura servita, mediante il ricorso alla fonte energetica rinnovabile rappresentata dal sole, che si aggiunge all’impianto di geotermia ed all’efficientamento energetico con la sostituzione degli infissi realizzati negli anni passati. Inoltre, fra qualche settimana sarà pubblicato il bando per la progettazione, giusto finanziamento di € 3.400.000,00 per la messa in sicurezza della struttura della Scuola Media.

Con il progetto previsto al Castello comunale dei Ventimiglia si intende dotare la struttura di un servizio igienico al piano terra, accessibile a tutti, nella stanza che si affaccia nell’atrio interno, e di un punto informativo turistico, potenziando la qualità della fruizione dell’offerta turistica del comprensorio delle Madonie.
Questo intervento, insieme al progetto dell’abbattimento delle barriere architettoniche (ascensore interno) e rampe di accesso dalla Porta San Cristoforo, oltre al finanziamento ricevuto per l’adeguamento degli impianti tecnologici, e del già esistente impianto di geotermia, dimostrano l’interesse e l’attenzione che l’Amministrazione comunale , guidata dal Sindaco Cicero, hanno per il più grande attrattore culturale del nostro paese, il Castello.