Castelbuono. Finanziamento per la biblioteca comunale ”Antonio Castelli”

L’ Amministrazione Comunale è lieta di comunicare che con il D.D.G. n. 4188 del 7 Ottobre 2019 dell’Assessorato regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana – servizio 5 – valorizzazione e promozione del patrimonio culturale pubblico e privato – u.o. S5.3, è stato approvato il contributo per la conservazione dei beni librari e per l’acquisto di pubblicazioni da assegnare alle Biblioteche aperte al pubblico.
Il Comune di Castelbuono ha presentato una richiesta di contributo corredata da una relazione dettagliata delle attività svolte e da svolgere che ha permesso di essere finanziati per un importo complessivo di € 5.000,00.

La Biblioteca Comunale è un istituto culturale che offre risorse e servizi, con una varietà di mezzi, per soddisfare le esigenze individuali e collettive di istruzione, studio, aggiornamento professionale, informazione e sviluppo personale, compreso lo svago e l’impiego del tempo libero.

Numerose le attività che vi si svolgono all’interno, dalle presentazioni dei libri, all’attività di studio assistito, al sognalibro, e sopratutto il progetto ”nati per leggere”, il tutto grazie al prezioso contributo e l’impegno dei dipendenti della Biblioteca e dei membri del Consiglio di Biblioteca.

Ricordo che l’ultimo contributo per la Biblioteca si è avuto nel 2012, commenta l’assessore Anna Lisa Cusimano, ritenendosi soddisfatta ed indicando come priorità di spesa del contributo, oltre l’acquisto testi, l’acquisto di arredi idonei per rendere maggiormente accogliente la sezione del Sognalibro e migliorare il progetto NpL per la lettura ai bambini.

Lo spazio “Sognalibro”, è la sezione della biblioteca dedicata ai più piccoli, non custodisce alcun giocattolo, ma tanti libri raccolti in contenitori costruiti per catturare e sviluppare la fantasia dei più piccoli.

Nati per Leggere è un programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, dal 1999 ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta. 

Nati per leggere si sposta nelle scuole, nelle piazze, negli studi pediatrici, e quest’anno per la prima volta, all’interno del progetto nati per leggere, abbiamo donato un libro a tutti i piccoli nati nel 2018, evento che speriamo di riuscire a ripetere tutti gli anni.

Inoltre questa estate la Biblioteca è stata intitolata ad ”Antonio Castelli”, noto scrittore italiano, nato a Castelbuono.

Intendimento dell’Amministrazione è quello di avere una Biblioteca che sia viva, un luogo di incontro e confronto, fruibile a qualsiasi età, quindi cittadini vi aspettiamo. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.