Castelbuono Jazz Festival, il programma

[ITALPRESS] Il Castelbuono Jazz Festival quest?anno festeggia il suo sedicesimo compleanno. Il cartellone ? messo insieme da Angelo Butera e finanziato dall?assessorato regionale al Turismo, con la collaborazione del Comune per i servizi ? si aprirà il giorno successivo a Ferragosto, il 16 agosto, in piazza Castello a Castelbuono. Salirà sul palco un trio jazz di grande livello formato da Paolo Jannacci, figlio del grande Enzo, pianista compositore e arrangiatore lui stesso, jazzista eclettico, fisarmonicista e bassista; poi dal batterista Stefano Bagnoli e dal bassista Marco Antonio Ricci. Paolo ha anche un ricordo personale legato a Castelbuono: a piazza Castello suonò infatti dodici anni fa con il padre Enzo Jannacci.
Sabato 17 agosto sarà la serata dedicata al Brass Group di Palermo. Nel pomeriggio (alle 19 in piazza Margherita) un incontro con operatori e amministratori su ?Festival di Sicilia 2014-2020?, moderato da Toti Piscopo, per parlare del domani in vista dei futuri finanziamenti dell?Unione Europea. Alle 21,30 Fabio Console parlerà con il creatore e anima del Brass, Ignazio Garsia. Quindi, alle 22, ?Thank You Brass Group?: un omaggio dei musicisti che si sono formati in seno alla Scuola di Musica. Sul palco il Vito Giordano Quartet, capitanato dal trombettista, compositore e docente del Brass, e completato da Diego Spitaleri al piano, Giuseppe Costa al contrabbasso e Fabrizio Giambanco alla batteria, con ospite Carmen Avellone (voce).
La mattina della domenica, 18 agosto, alle 5,30, un esperimento, il jazz alla luce dell?alba. Ci proverà il pianista Roberto Brusca. Alle 22 di nuovo in piazza per ascoltare lo Stefano Basile quartet, capitanato dall?apprezzato sassofonista jazz. Stefano Basile è virtuoso e delicato ma anche in grado di esprimersi con le tonalità tipiche del jazz nero di New Orleans, passando dallo swing al bebop; si esibisce come solista di un tipico quartetto jazz composto da sax, contrabbasso (Davide Puccio), batteria (Sergio Manduca) e piano (Maurizio Cavallaro). Lunedì 19 segna l?arrivo di un altro grande del jazz: Enrico Intra, pianista, compositore e direttore d?orchestra si unirà ai siciliani Fabrizio Giambanco (batteria) e Giuseppe Costa (piano) per tenere a battesimo i giovani vincitori del Premio Ardini, edizioni 2011 e 2012: Salvatore Tiralongo (batteria) e i fratelli Cutello, Giovanni al sax e Matteo alla tromba.
Martedì 20 agosto tocca al Dual Force 4et, quartetto jazz nato dall?amicizia tra due sassofonisti Orazio Maugeri e Claudio Giambruno, a cui si sono uniti Angelo Cultreri all?organo Hammond e Giuseppe Urso alla batteria. Il 21 agosto il Castelbuono Jazz Festival chiuderà i battenti con un tributo a Enzo Randisi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.