Castelbuono: “Un paese del terzo mondo”

C’era una volta Castelbuono pulita, verde ed ecologica.
La scelta del Sindaco Tumminello di ricollocare i cassonetti in alcune delle vecchie postazioni ecologiche ha sortito e sortirà degli effetti che si preannunciano devastanti sotto il profilo dell’immagine, del decoro e del costo del servizio della raccolta dei rifiuti (che graverà sui cittadini).
Mentre il pianeta, con difficoltà ma coraggio da parte di tanti soggetti sociali, va verso le strategie planetarie dei “Rifiuti Zero” che coinvolge città in tutto il mondo in una rete, compreso Castelbuono, l’Amministrazione Comunale decide di catapultarci indietro nel tempo e di umiliare gli sforzi eco-culturali della collettività.
I cassonetti eliminati dalla precedente Amministrazione avevano portato ad una impennata della raccolta differenziata nel primo semestre del 2012. In più la scelta di ricollocare i cassonetti ha portato, soltanto, in questi primissimi giorni ad un aumento del conferimento “dell’indifferenziato” di 2000 kg che porterà in prospettiva ad un aumento dei costi del servizio che graverà sulle tasche dei cittadini.
A questo aggravio dei costi si aggiunge la questione “Premialità” (anche se ad oggi non si hanno le cifre ufficiali) che la precedente Amministrazione aveva conquistato sul campo, sulla quale oggi possiamo affermare che il sicuro e drastico calo della differenziata porteranno ad una diminuzione di questa entrata che graverà ancora sul bilancio comunale.
In più, c’è da dirlo con rammarico, in questi anni Castelbuono aveva conquistato nell’immaginario collettivo siciliano, nazionale se non mondiale una fama, sostenuta dai fatti, di un paese “avanti” per questioni di pulizia, ecologia e decoro. Ora passando davanti ai cassonetti la realtà si presenta chiara di fronte ai residenti, ai villeggianti e ai turisti: mentre le passate Amministrazioni avevano lavorato per cancellare il degrado ambientale, l’Amministrazione Tumminello ci riporta con un colpo di teatro annunciato in quel “terzo mondo” di cui si è amato parlare in campagna elettorale.

Per il Gruppo Consiliare L’Ulivo per Castelbuono

Giuseppe Genchi

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.