Castelbuono: venerdì 14 consiglio comunale straordinario sulla nuova proposta per il servizio idrico

Su richiesta del Sindaco venerdì 14.05.2021 alle ore 19,00, si terrà un Consiglio straordinario presso l’Aula Consiliare Vincenzo Carollo, per discutere e approvare un documento che blocchi la scellerata proposta che il Ministero della Transizione Ecologica sta mettendo in atto, abrogando l’Art.147 comma 2 Bis del disegno di legge 152/2006, che regolamenta la gestione autonoma del servizio idrico integrato dei Comuni che rientrano nei requisiti di legge.

Il Sindaco, insieme ad altri Sindaci si stanno mobilitando per bloccare questo decreto legge che, qualora fosse approvato, consegnerebbe la “nostra acqua” alle lobby economiche che gestiscono la stessa o a società consortili tipo AMAP, che non hanno dimostrato negli anni, nessuna capacità industriale per rendere  efficiente, efficace ed economico tale servizio.

Pertanto è necessario mobilitarsi, e far sentire la voce dei nostri territori ai Deputati, ai Senatori che siedono a Roma  che  non ascoltano  le nostre  esigenze.

Se il decreto  di soppressione dell’Art 147 verrà  approvato, le tariffe, la gestione, le manutenzioni saranno a capo  dei privati e dagli stessi gestiti. Tutto ciò provocherà l’inizio di innumerevoli disservizi.

A tal proposito, nel ruolo di  Sindaco, chiedo alla comunità tutta di mobilitarsi, dando l’adesione alla raccolta di firme che verrà effettuata nei prossimi giorni.

Giovedì 13.05.2021,  si è tenuto un incontro promosso dall’Amministrazione Comunale, con tutte le forze politiche e sociali che operano a Castelbuono.

Erano presenti:

Fratelli D’Italia, Castelbuono in Comune, Democratici per Castelbuono, Gruppo Misto, CGIL, Costituente per la Castelbuono di domani, la CISL, La Svolta Popolare. Tutti si sono espressi con vari argomenti denunciando questa scellerata scelta portata avanti dal Governo Nazionale.

Il Sindaco chiede ai cittadini la massima mobilitazione.

Il Sindaco
F.to Mario Cicero

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.