In fin dei conti.

"Il Villaggio è un'isola felice, in fin dei conti", parola di forestiero mordi e fuggi, quello che taglia l'aria col coltello e mangia volentieri. Ma...

Il branco del Villaggio.

Al Villaggio i ragazzini stanno per strada. In città no. Le strade sono per le macchine, per i taxi, per i bus e...

Il doppio stroppia

Al Villaggio circolano dei nomi improponibili. Questo il motivo per cui i villeggianti stanno vivendo un periodo di forte agitazione e scompigliamento. Si sono sollevati...

Dacci oggi il nostro pane e il quotidiano.

Il Villaggio è a norma di legge. Ma di norma non legge. O meglio, legge quanto basta per ricordarsi di saperlo fare. Non parlo...

Top onomastica

La vita del Villaggio fluisce piena di controsensi. Non si capisce perché il traffico vada per il verso sbagliato. (A proposito dove sono gli...

Vox populi, vox dei (curtigliari).

Il curtiglio è lo sport ufficiale del Villaggio. È un gioco di squadra che si fa con le parole. Appartiene alla famiglia dello scarabeo...

La castelbuonesità è un cosi chino.

I cosi chini sono i dolci tipici del Villaggio del periodo natalizio. Belli fuori, con glassa e diavolicchi o nella variante più semplice con...

Lettera di Babbo Natale al Capo del Villaggio.

Caro Capo del Villaggio, chi ti scrive è Babbo Natale. Di solito le lettere le leggo, stavolta ne scrivo una. Tu te lo meriti. Ho saputo che...

Masino, lo scecco del Villaggio.

Costa 1500 euro l'anno ed è il nuovo addetto alla raccolta dei rifiuti differenziati del Villaggio. Si chiama Masino ed è stato preferito al signor...