CCN Castelbuono: una “carta regalo” con il 20% di sconto da spendere nei negozi e tante altre iniziative

In questo momento di grande incertezza, il rinnovato Centro Commerciale Naturale “Castelbuono” prova a dare un ulteriore significato alla missione consortile in vari modi, attivando nuovi strumenti di promozione e ausilio alle attività commerciali e facendosi portavoce di istanze ed esigenze all’amministrazione comunale. Nel sito internet (http://www.ccncastelbuono.com), recentemente pubblicato, figurano tutte le attività fino ad adesso aderenti al consorzio, con una visibilità speciale per quelle aziende che hanno aderito al progetto “Vetrina web”. Stiamo ancora lavorando all’inserimento ottimale di tutte le attività, a riempirlo di nuovi contenuti d’interesse ma è già diventato strumento di promozione delle iniziative in corso di attuazione. Come ad esempio la “GIFT CARD”, già acquistabile online. La carta regalo è una prima, semplice idea per promuovere il portale e per fornire un incentivo all’”acquisto a km 0’”: si tratta di un buono sconto del 20%, acquistabile online e spendibile nelle attività aderenti all’iniziativa. In sintesi: si acquista ad esempio ad 8€ un buono che ne vale 10, e così fino a 100€. Un codice determinerà l’unicità del buono, che verrà poi rimborsato dal Consorzio (che ne ha incassato preventivamente l’importo) all’attività in cui è stato utilizzato. Una piccola idea per dare un vantaggio a chi spende a Castelbuono, abitanti e turisti, dando la possibilità di farlo già oggi, con le limitazioni vigenti, e utilizzarlo entro 12 mesi dalla sua emissione. Chiunque può aderire all’iniziativa, assolutamente gratuita per gli associati, facendone richiesta e verrà subito aggiunto alla lista delle attività aderenti (per adesso una quindicina). 
Per tutti gli altri progetti, ritenendo di andare incontro alle esigenze di tanti, il direttivo del CCN ha deliberato di consentire un pagamento postdatato delle quote d’iscrizione (da corrispondere a settembre) ed il saldo per l’adesione ai singoli progetti addirittura a dicembre, e tra questi la presenza nella Vetrina del portale e all’interno della guida cartacea, di prossima edizione.
Nel frattempo, abbiamo partecipato a tavoli tecnici, riunioni con associazioni di categoria, ascoltato e avanzato proposte, nel confronto interno e con rappresentati di altre realtà.L’ultima nostra lettera indirizzata al Comune, protocollata il 16 aprile 2020, argomenta la richiesta di: 

  • Sospensione delle tasse sull’occupazione di suolo pubblico e Sospensione e riduzione delle tariffe IMU e TARI
  • Sostegno economico per la realizzazione e la fornitura di dispositivi di protezione individuale, per la sanificazione, distanziatori, comunicazioni di sicurezza ecc
  • Campagna pubblicitaria per la promozione turistica locale al mercato regionale interno
  • Contributo una-tantum alle partite iva che hanno comunicato la chiusura

Siamo convinti di farci interpreti di esigenze di tutti, associati e non. Come scritto anche in una lettera indirizzata al Sindaco, “il nostro giovane consorzio non poteva immaginare di dover operare in un contesto così doloroso e complicato, ma ci stiamo adoperando congrande impegno e senso di responsabilità ad assumere un ruolo di rappresentanza e proposizione che – in questi termini – non era messo in conto”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.