Cefalù, controlli antidroga tra i banchi di scuola

[lavoceweb.com] Un mercato della droga tra i banchi di scuola. È questo il dato più allarmante che ormai da anni a Cefalù cresce a macchia d’olio. Motivo che ha portato la Questura di Palermo a ordinare un servizio di controllo specifico sul territorio proprio presso gli istituti scolastici. È abbastanza noto agli investigatori che il mercato di spaccio sia concentrato su un particolare istituto della cittadina, battuto proprio nei giorni scorsi da unità speciali come quella cinofili di Palermo e dal reparto prevenzione crimine della Sicilia occidentale.
Due ragazzi sono stati denunciati per consumo di droga prevalentemente del tipo hashish. Le loro abitazioni sono state sottoposte a controllo da parte degli uomini del commissariato di Cefalù diretto da Manfredi Borsellino.
Non è la prima e unica perquisizione di zaini e cartelle da parte degli agenti che da tempo conducono un ‘azione di prevenzione antidroga nelle scuole della città.
Anni fa è stato proprio Hasco, il famoso cane dell’unità cinofila spesso “in tournée” a Cefalù, a scovare droga all’interno del porta carta igienica del bagno di un edificio scolastico.
Molte anche le segnalazioni al 113 di genitori e alunni a cui non passano inosservati i comportamenti dei figli e dei compagni.
I controlli sono stati estesi anche ad altri campi come quello amministrativo, dei pass invalidi e delle biciclette elettroniche.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.