Cefalù, qui cittadini si nasce. Ius soli per tutti i bambini

[LAVOCEWEB] Il diritto di nascita non lo si può negare, ognuno è figlio della terra che lo ha visto per prima alla luce. Sarà partito da questa elementare considerazione il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina, nel prendere la sacrosanta e lodevole decisione di conferire la cittadinanza onoraria ai bambini nati a Cefalù da genitori stranieri. Lo ius soli, già norma ai tempi dell’antica Roma, è argomento che divide l’italia mostrando spesso il lato etnofobico di molti che temono le diversità o sentono messa a rischio la propria italianità e i propri diritti, non comprendendo che la diversità è ricchezza.

?La nostra iniziativa ? ha dichiarato il sindaco Lapunzina ? intende sensibilizzare tutti e spingere alla rimozione di quegli ostacoli che limitano una concreta integrazione dei bambini nati da genitori stranieri a Cefalù, che qui frequentano anche la scuola. Vogliamo ricordare la tradizione di Cefalù, città inclusiva che accoglie e promuove una serena integrazione e definisce la propria identità interculturale. Il compito delle realtà territoriali locali che rappresentano lo Stato è quello di inviare messaggi di indirizzo che possano agevolare un percorso di rimozione dei pregiudizi che allontanano scelte non più rinviabili. Lo Stato Italiano deve immediatamente dotarsi di una legge che, attraverso la concessione della cittadinanza italiana secondo il principio dello ius soli, dia attuazione formale a ciò che è già nei fatti e nella realtà del nostro Paese?.

L?amministrazione comunale ha chiesto al dirigente scolastico della scuola elementare Nicolò Botta una collaborazione per realizzare di un momento significativo volto a sensibilizzare la città sulle tematiche legate all?integrazione sociale, anche attraverso il coinvolgimento dei bambini della scuola primaria. La manifestazione ?Noi come voi?siamo italiani!? si terrà significativamente nei giorni prossimi al Natale. In questa occasione sarà conferita la cittadinanza onoraria ai bambini, figli di genitori stranieri, nati a Cefalù nel corso del 2013.

Per l?occasione saranno invitati il ministro per l?integrazione, Cècile Kienge, e altre importanti personalità, oltre ai ragazzi di tutti gli istituti scolastici della città. Per l’occasione sarà proiettato il video realizzato da Marco Bonafede e Livio D?Angelo in favore dello ius soli per tutti i nativi italiani.

Per la scelta dell’amministrazione è arrivata piena soddisfazione da parte dell’associazione Legambiente sia locale che regionale, la quale da tempo si batte perché il diritto sia acquisito in tutta Italia.

12.07.2013
Paola Castiglia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.