Cena a quattro mani al Palazzaccio con Ricchebuono dello stellato Il Vescovado

Le percezioni gustative e i profumi di due regioni divise solo dal mare: Sicilia e Liguria si incontrano a tavola nei piatti raccontati da Sandro Cicero, Chef del Ristorante Palazzaccio e Giuse Ricchebuono, Chef de Il Vescovado, una stella Michelin. Ad accompagnare i piatti, i vini delle Tenute Tommasi. L’appuntamento è il prossimo 16 settembre a Castelbuono, paese del comprensorio madonita dalla forte tradizione gastronomica. “L’idea nasce dalle esperienze raccolte in Liguria nell’ambito enogastronomico – ha spiegato Giuseppe Costantino -. Con Giuse Ricchebuono, Chef del Vescovado e con i ragazzi del Palazzaccio, seguiti dal nostro Chef Sandro Cicero, abbiamo pensato di far incontrare le due cucine: quella siciliana, baroccheggiante e armoniosa al palato e quella ligure, leggera e delicata ma ricca nei suoi equilibri. Abbiamo puntato su una cucina semplice, in cui il grande protagonista sarà il pesce azzurro. Piatti semplici come lo sgombro o la palamìta presentati con maestria e ricerca, con un unico obiettivo: valorizzare le differenze tra le due regioni. Ogni piatto, poi, sarà abbinato ad un vino dell’azienda Tommasi. Durante la serata la presenza del Patron sarà un’occasione unica per conoscere i vini di questa azienda veneta”.
 
Il menù della serata:
 
Sgombro passatina di rucola e pinoli tostati
Palamìta in crosta giardiniera e bottarga
In abbinamento:
Tommasi Custoza Brut
 
Tagliolino all’astice la bisque ed erbette
In abbinamento:
Masseria Surani Arthemis Fiano
 
Baccalà Olive taggiasche e pomodorini
In abbinamento:
Poggio al tufo alicante buschet
 
Sfincia fritta farcita con more selvatiche
In abbinamento:
Tommasi Fioralo Recioto Valpolicella
 
 
I posti sono limitati, per le prenotazioni chiamare: 0921 676289

Ristorante Palazzaccio
http://www.ristorantepalazzaccio.it
Facebook: https://www.facebook.com/events/322521801263659/?notif_t=plan_user_invited
Via Umberto I 23, 90013 Castelbuon

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.